Biondo platino o biondo cenere: le differenze e chi sta bene
Biondo platino o biondo cenere: le differenze e chi sta bene
Style

Biondo platino o biondo cenere: le differenze e chi sta bene

Biondo platino o biondo cenere: le differenze e chi sta bene
biondo

Molte celebrità scelgono il colore dei capelli tra il biondo platino e il biondo cenere. Ma qual'è la differenza tra i due colori?

Biondo platino o biondo cenere: questo è il dilemma. Molte star del cinema e della musica internazionale scelgono tra il colore biondo platino o il biondo cenere per le loro chiome. Di seguito vengono illustrate quali sono le differenze tra i due colori e come scegliere il colore migliore per la propria carnagione e il proprio taglio di capelli.

Biondo platino o biondo cenere, le differenze

Spesso in Tv o nelle riviste di gossip si nota come ai personaggi famosi del mondo dello spettacolo e della musica piaccia cambiare il colore delle loro chiome passando da un colore biondo platino a un colore biondo cenere in base a impegni lavorativi, come per esempio l’interpretazione di un personaggio particolare in un film, oppure per semplice piacere personale influenzando le tendenze del momento. Le tonalità base del colore biondo sono due: il biondo chiaro e il biondo scuro. Miscelando le due tonalità base del colore biondo si possono creare diversi giochi di colore e in base a ciò fare la differenza.

Biondo platino

Il biondo platino viene spesso scelto dalle star perché visto come un colore da diva.

Il colore biondo platino si è aggiudicato questa reputazione poiché negli anni ’50 e ’60 mise in risalto la sensualità di Marilyn Monroe, Lana Turner e Kim Novak. Questo colore non è adatto e non dona a tutte le donne. Infatti la tonalità biondo platino è stata anche soprannominata colore freddo, invernale, glaciale.

A chi è consigliato

Il biondo platino è consigliato e adatto alle donne che hanno il capello molto robusto perché, prima di fare la tinta biondo platino, bisogna decolorare il capello e se quest’ultimo fosse debole ne sarebbe danneggiato gravemente e irreparabilmente. Il biondo platino dona solo alle signore e alle ragazze che hanno la pelle color albicocca o avorio, a chi ha i capelli lisci per risaltare la brillantezza e la luminosità del colore e a chi ha un taglio molto corto o addirittura cortissimo o a chi ha un carrè.

Biondo cenere

Il biondo cenere è considerato ormai un colore datato, soprannominato anche colore da “vecchia signora”.

Il colore biondo cenere è un colore difficile da ottenere poiché bisogna saper dosare bene il colore grigio e il colore biondo chiaro. Il colore biondo cenere è un tono caldo che ricorda il color beige e il sabbia. Tra le attrici che hanno sfoggiato chiome color biondo cenere possiamo ricordare il caso di Jennifer Aniston a cui il colore fa risaltare gli occhi color ghiaccio, e Beyoncé che mette il risalto il biondo grazie alla carnagione olivastra.

A chi è consigliato

Il biondo cenere è consigliato e adatto alle signore e alle ragazze che hanno una carnagione olivastra o rosea, quindi carnagioni medie ma non alle carnagioni troppo scure. Il colore è consigliato a chi ha una base castana ed è adatto a tutte le lunghezze. Nonostante sia ormai dimenticato ha messo in risalto lo charme di molte modelle che hanno partecipato alla fashion week.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche