La birra ha un effetto antidolorifico migliore delle medicine
La birra ha un effetto antidolorifico migliore delle medicine
Lifestyle

La birra ha un effetto antidolorifico migliore delle medicine

birra

Secondo uno studio pubblicato su "The Journal of Pain", pare che due bicchieri di birra abbiano più efficacia rispetto all'antidolorifico.

Quando avvertiamo dei dolori, come ad esempio il mal di testa, la soluzione migliore e più efficace sembra essere l’uso delll’analgesico. Ma potrebbe essere in arrivo una rivoluzione nel campo medicinale. Secondo uno studio pubblicato su “The Journal of Pain”, infatti, due bicchieri di birra pare che abbiano più efficacia rispetto all’antidolorifico. I ricercatori dell’Università di Greenwich hanno scoperto che bere due pinte di birra può ridurre il dolore di circa un quarto. Alzare il contenuto di alcool nel sangue dello 0,08 per cento circa permette infatti al corpo di aumentare leggermente la soglia del dolore. Questo, pertanto, riduce moderatamente a sua volta l’intensità del dolore percepito.

I ricercatori hanno spiegato che tali risultati suggeriscono come l’alcool possa essere un analgesico efficace. Esso fornisce riduzioni significative dal punto di vista clinico nei punteggi di intensità del dolore. Questo potrebbe inoltre spiegare l’abuso di alcol nelle persone che hanno un dolore persistente.

Anche se ovviamente non vanno escluse le potenziali conseguenze per la salute a lungo termine.

Birra e alcol: attenzione agli effetti a lungo termine

Non è chiaro, però, se l’alcol possa ridurre la sensazione di dolore perché colpisce i recettori del cervello oppure perché abbassa la tensione e rilassa. Il dottor Trevor Thompson, che si occupato della conduzione lo studio all’Università di Greenwich di Londra, ha ribadito le proprie osservazioni a “The Sun”. “L’alcool può essere paragonato ai farmaci oppiacei come la codeina. L’effetto è più potente del paracetamolo”.

Ad ogni modo, anche gli esperti tengono a specificare che i risultati del nuovo studio non vogliono dimostrare che l’alcool sia un buon viatico per la salute. Ribadiscono inoltre che a lungo termine gli effetti del consumo di alcool sono del tutto dannosi.

Secondo il dottor Trevor Thompson, dunque, “l’alcol può essere confrontato con farmaci oppiacei come la codeina”. E pare che l’effetto sia più potente del paracetamolo. Ma bisogna prestare molto attenzione! Stiamo pur sempre parlando di alcol e bere troppo, si sa, può causare seri problemi a lungo termine. È sempre meglio consultare il proprio medico e prendere simili ricerche con le dovute pinze. L’alcol rappresenta infatti uno dei principali fattori di rischio e di malattie. Può inoltre essere annoverato tra le prime cause di mortalità prematura e di disabilità.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche