×

Blitz antidrogra tra Abruzzo, Marche e Napoli: 11 arresti

Condividi su Facebook

Un blitz antidroga dei carabinieri ha portato all'arresto di 11 persone tra le province di Teramo, Napoli, Ascoli Piceno ed Ancona.

Un blitz antidroga ha inflitto un duro colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri del Comando provinciale di Teramo hanno curato l’operazione. In tutto, 11 persone sono finite in manette. Queste sono indagate per associazione improntata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, detenzione illegale di armi e munizioni. Gli arresti sono distribuiti tra le province di Teramo, Napoli, Ascoli Piceno ed Ancona.

Blitz antidroga

È un periodo prolifico nella lotta allo spaccio di sostante stupefacenti.

Oggi, tra le province di Teramo, Ascoli Piceno, Napoli ed Ancona, hanno avuto luogo ben 11 arresti. Le persone finite in manette sono accusate di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, e detenzione illegale di munizioni ed armi. Il blitz antidroga è stato coordinato dai carabinieri del Comando provinciale di Teramo.
L’operazione, chiamata Sta senz pensier, ha così smantellato un importante e pericoloso giro di droga che colpiva ben tre regioni.

Operazioni antidroga

Nonostante queste notizie ci mostrano una parte marcia del nostro paese, il lato positivo è che questo marcio viene a galla. Proprio nella giornata di ieri 14 marzo, a Milano è stato smantellato un pesante giro di droga. A capo di tutto vi era una donna,Vanessa Viscontina, che emulava di fatto la Donna Imma di Gomorra. La donna, è una delle destinatarie dei 24 ordini di custodia cautelare. Assieme a lei, figura anche il suo compagno Luciano Beccalli. Al tempo dei fatti incriminati, l’uomo era rinchiuso nel carcere di Monza.

Il gip Roberta Nunnari ha scritto: “Nonostante lo stato di detenzione, Beccalli teneva salda la formazione criminale attraverso gli ordini che venivano recapitati ai sodali attraverso la compagna Vanessa Costantino, autorizzata ai colloqui in carcere.

La donna – e qui arriva il riferimento del magistrato alla popolare serie – assumendo la figura della ‘donna del capo, sicuramente seguendo la formazione impartita dal compagno e molto verosimilmente emulando le figure femminili delle fiction televisive e del genere crime, riferiva i messaggi di Beccalli, dettando, in maniera energica e risoluta, le linee guida da seguire in assenza del leader del gruppo, minacciando anche interventi di soppressione fisica nei confronti di qualsiasi elemento in contrapposizione”.
Oltre ai 24 arresti, le indagini hanno portato al sequestro di beni per per un valore che supera i due milioni di euro e anche di due tonnellate di stupefacenti. È saltato fuori che nell’officina bunker era stato ricavato persino un poligono di tiro per il collaudo delle armi.

Anche i Finanzieri sono stati attivi nella lotta contro la droga. In questi giorni hanno messo in manette 5 persone. Queste sono state fermate in più occasioni negli aeroporti di Orio al Serio, Malpensa e Treviso. Le persone finite in manette stavano tentando di introdurre la ketamina. Questa veniva celata in flaconi di shampoo trasportati nei bagagli personali. L’attività investigativa ha permesso di accertare che i corrieri acquistavano la droga sintetica in Olanda. Questa era destinata ad essere rivenduta in un secondo momento nei locali della movida, molto frequentati da ragazzi giovani.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.