BLUE WHALE, MADDALENA CHOC IN UN VIDEO: "SONO SALVA PERCHÉ I MIEI MI HANNO SCOPERTO"
Blue Whale, ragazza salvata in extremis: “viva grazie ai miei”
Cronaca

Blue Whale, ragazza salvata in extremis: “viva grazie ai miei”

Blue Whale

In Italia un altro caso del fenomeno della Blue Whale Challenge. Una ragazzina di 15 anni, Maddalena, è infatti stata vittima di questo gioco che porta alla morte, ma fortunatamente, grazie all'intervento tempestivo dei suoi genitori, la ragazza è riuscita a salvarsi e a scampare alla fase finale della sfida.

Ennesimo caso in Italia della Blue Whale Challenge, che ha visto coinvolta Maddalena, una ragazzina di soli 15 anni. Una storia che sfiora la tragedia, in quanto la ragazza è stata fortunatamente salvata dai propri genitori che hanno scoperto in extremis le intenzioni delle figlia, ed è proprio Maddalena stessa a raccontare la sua esperienza in un video, pubblicato sul suo account Youtube.

L’esperienza di Maddalena in un video

La ragazza descrive nei minimi dettagli le fasi e le prove assegnate della Blue Whale, sino al momento in cui arrivati al giorno 26 i miei genitori mi controllarono lo zaino e dentro al diario trovarono un taglierino e mi chiesero a cosa mi servisse. Per un momento mi hanno creduto , poi hanno trovato il quaderno con le prove”. “Il mio intento era solo quello di far capire alle persone che questo gioco non è una bufala come in molti hanno affermato”: nonostante ciò, le reazioni sono state immediate e nella maggior parte offensive, nelle quali Maddalena viene accusata di essersi inventata tutto solo per il fine di acquisire popolarità.

Blue Whale Challenge in Italia: gli altri casi

Prima di Maddalena, altri sono stati i giovanissimi adolescenti che hanno affrontato la sua stessa esperienza.

A Pescara, un quindicenne è stato scoperto dagli amici durante una partita a calcetto, insospettiti da tagli sul braccio del ragazzo, tipici delle vittime della Blue Whale. Una tredicenne finita in ospedale ad Ancona dopo aver invece tentato di buttarsi dall’ottavo piano di un palazzo e che presentava anch’essa tagli sulla braccia, mentre un coetanea è stato salvato da un’amica e grazie all’intervento del padre. Scioccante infine il caso di un bambino di 11 anni di Sarno, in Campania, che è stato indotto a cambiare idea circa le sue intenzioni di buttarsi dal tetto di un teatro in piazza Cinque Maggio; egli ha definito il suo gesto uno scherzo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche