Bode Miller: la figlia Emeline morta annegata in piscina
Bode Miller: la figlia Emeline morta annegata in piscina
Sport

Bode Miller: la figlia Emeline morta annegata in piscina

bode miller
bode miller

La piccola, figlia del campione olimpico Bode Miller, è stata trovata senza vita nella piscina di un vicino di casa a Cota de Caza, Los Angeles

Una tragedia del genere può letteralmente fare a pezzi qualsiasi una famiglia. La piccola Emeline di 19 mesi, figlia del campione statunitense di sci Bode Miller, è stata trovata morta annegata in una piscina di Cota de Caza, località a sud di Los Angeles. La bambina è annegata nella villa del vicino di casa del campione statunitense, dove si stava tenendo una festa.

Emeline Miller

Come raccontato dal responsabile dei vigili del fuoco Tony Bommarito, ogni tentativo di rianimare la piccola è stato purtroppo inutile. “Siamo più che devastati, la nostra bimba Emmy è morta. Non avrei mai pensato di poter provare un dolore del genere”. Così ha scritto Bode Miller, 40 anni, su Instagram. La moglie Morgan Beck, pallavolista e modella sposata nel 2012, è peraltro in attesa di un altro figlio, che nascerà a ottobre. La coppia aveva due figli: Edward, nato nel 2015, e appunto la piccola Emeline, nata nel 2016.

figlia Bode Miller

Inchiesta sulla morte

Sul caso la polizia ha ora aperto un’inchiesta.

Nel contempo la federazione statunitense di sci ha twittato un messaggio di condoglianze rivolto a Bode Miller e alla sua famiglia. Il grande campione degli Stati Uniti aveva da poco dato l’addio alle piste, dopo una carriera a dir poco impressionante. Con sei medaglie olimpiche e 33 vittorie in Coppa del Mondo, Miller è considerato un vero asso nel mondo dello sci. Il campione ha chiesto ora il rispetto della privacy, decidendo di non rilasciare interviste.

Emeline Miller

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la bimba è sfuggita solo per pochi attimi al controllo dei genitori. Bode e la moglie Morgan domenica si trovavano a una festa fra amici in una villa di Cota de Caza. Proprio qui, nella residenza dei loro vicini di casa, sarebbe avvenuta la tremenda disgrazia. Ancora una volta la morte ha toccato da vicino Bode Miller, che nella sua lunga e spericolata carriera ha corso sempre forti rischi. Cinque anni dopo la scomparsa del fratello minore Chelone, il campione di sci ha ora subito uno strazio se possibile ancor più devastante, perdendo per sempre anche la figlia Emeline.

Proprio al fratello scomparso Bode Miller aveva dedicato la medaglia di bronzo vinta ai Giochi di Sochi l’anno successivo. Fu allora che venne designato come il più anziano medagliato olimpico nella storia dello sci alpino. Il nome del fratello venne poi dato al primogenito Edward Nash Skan. Prima di lui, Miller aveva avuto Neesyn Dacey, nata nel 2008 da Chanel Johnson, e Samuel Nathaniel, nato nel 2013 da Sara McKenna.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche