×

Bollette, Autorità di regolazione per l’energia: luce +29,8% e gas + 14,4% a partire da ottobre

L’Autorità di regolazione per l’energia ha annunciato che, dal 1° ottobre, le bollette di luce e gas subiranno un aumento rispettivo del 29,8% e del 14,4%.

aumento

L’Autorità di regolazione per l’energia ha annunciato che, a partire dal prossimo venerdì 1° ottobre, il costo in bolletta dell’elettricità e del gas risulterà in aumento. Per il quarto trimestre ottobre-dicembre del 2021, infatti, la bolletta dell’elettricità presenterà un aumento del 29,8% per famiglia tipo in tutela mentre la bolletta del gas presenterà un aumento del 14,4%.

Bollette, Autorità di regolazione per l’energia: luce +29,8% e gas + 14,4% a partire da ottobre

Nella giornata di martedì 28 settembre, l’Autorità di regolazione per l’energia ha comunicato che le bollette dell’elettricità e del gas subiranno un aumento pari a, rispettivamente, il 29,8% e il 14,4%. L’aumento entrerà in vigore a partire dal prossimo venerdì 1° ottobre e caratterizzerà tutto il quarto trimestre del 2021, ossia il periodo ottobre-dicembre.

L’Authority, inoltre, ha anche annullato provvisoriamente gli oneri generali di sistema in considerazione del decreto di urgenza emanato dal Governo italiano.

Il Governo, con il Decreto legge 27 settembre 2021, n. 130, intitolato “Misure urgenti per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico e del gas naturale”, ha stanziato oltre 3 miliardi di euro. Un simile importo è destinato a contenere i costi in aumento della bolletta per le famiglie e le microimprese.

A questo proposito, 2,5 miliardi di euro sono stati destinati all’azzeramento degli oneri di sistema per il trimestre ottobre-dicembre mentre altri 500 milioni sono stati utilizzati per il potenziamento dei bonus.

Bollette, Autorità di regolazione per l’energia: riduzione IVA e oneri generali

In merito alla questione dell’aumento dei costi dell’elettricità, è intervenuta l’Arena che ha sottolineato la riduzione del 5% dell’IVA per le bollette del gas, confermando l’abbattimento degli oneri generali di sistema per l’ultimo trimestre del 2021.

Gli oneri generali, poi, sono stati totalmente azzerati per i clienti domestici e le piccole attività in bassa tensione.

Nel caso in cui il Governo non fosse intervenuto, l’Arena ha spiegato che i costi relativi alla bolletta dell’elettricità sarebbero aumentati del 45% mentre quelli della bolletta del gas avrebbero registrato un incremento superiore al 30%.

Bollette, Autorità di regolazione per l’energia: i motivi dell’aumento

In particolare, analizzando le singole componenti presenti in bolletta, l’aumento dell’energia elettrica è da attribuire al rialzo della componente materia prima che ha subito una lievitazione pari a +41,5% sul prezzo della famiglia tipo. Il dato è stato bilanciato dalla riduzione o dall’azzeramento degli oneri generali, pari a -11,7% tra Arim e Asos, che ha portato a una crescita complessiva dei costi corrispondente al +29,8% per tutti i nuclei familiari che non percepiscono bonus sconto. Le tariffe che riguardano la rete (misura, trasmissione e distribuzione), invece, sono rimaste invariate.

Nel caso del gas naturale, l’Arena ha spiegato che, così come con l’energia elettrica, l’incremento dei costi è dovuto a un aumento della componente materia prima, influenzato da quotazioni a termine relative all’ultimo trimestre del 2021. Pertanto, è emerso il +30,3% sul prezzo finale della famiglia tipo. A questa percentuale, inoltre, deve essere aggiunto un ulteriore 1,8% legato a un aumento delle tariffe di rete (misura, trasmissione e distribuzione). Al 32,1% ottenuto, vanno poi detratti gli oneri generali di sistema ridotti o azzerati pari a -3,7% e l’IVA calta di -14%. In questo modo, è stato raggiunto un aumento del 14,4% in bolletta del gas per ogni utente tipo che non usufruisce di bonus sconto.

Contents.media
Ultima ora