×

Bollette, dove si spende di più: la classifica delle città italiane

Grazie ai dati raccolti in un report siamo in grado di determinare quali sono le regioni e città italiane che hanno speso di più nelle bollette nel 2020

bollette

Grazie ai dati raccolti in un report siamo in grado di determinare quali sono le regioni e città italiane che hanno speso di più nelle bollette nel 2020.

Bollette, le città in cui si spende di più: lo studio

 La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana ha pubblicato per ‘Adnkronos’ un report in cui illustra i dati in riferimento ai costi di energia elettrica, acqua e gas sostenuti nel 2020 dalle città e regioni italiane. Dalla raccolta di questi numeri è stata poi stilata una classifica di rendimento, assegnando una ‘A’ alle città più virtuose e una ‘C’ alle meno efficienti.

Quali sono le città più virtuose?

Osservando la classifica ci si accorge che Parma risulta essere la città più virtuosa d’Italia per tutte e tre i parametri osservati.

In quella città sono stati spesi, nel 2020, 619 mila 944 euro per l’energia elettrica, 156 mila 369 euro per le bollette dell’acqua e 215 mila 801 euro per il gas. Numeri valutati come inferiori al numero di riferimento per quel determinato territorio. Al secondo posto troviamo Reggio Emilia, e a completamento del podio Rovigo. Le altre città in top 10 sono: Brescia, Pesaro, Pordenone, Sassari, Catania, Pescara e Carbonia.

Spese fuori controllo in molte altre città

Se queste possono essere considerate città virtuose, lo stesso non si può dire di altre come Bergamo, che vede un prezzo del gas altissimo e si piazza di conseguenza al 86esimo posto. Male anche Ragusa e Salerno, città in cui ha molta incidenza l’elettricità. Molto ingenti, invece, le bollette dell’acqua ad Aosta, Viterbo e Catanzaro.

Contents.media
Ultima ora