×

Bollettino vaccini Covid in Italia: i dati aggiornati sulle immunizzazioni nazionali

I dati in tempo reale sul numero delle somministrazioni e il numero dei vaccinati contro il Covid in Italia

Dati dei vaccini in Italia

La somministrazioni dei vaccini contro il Covid in Italia, dopo le prime difficoltà e nonostante le notizie contrastanti che arrivano dalle stesse autorità mediche, ora stanno procedendo velocemente nel nostro paese. Ecco i dati in tempo reale delle vaccinazioni in Italia.

Vaccini Covid in Italia: il numero dei vaccinati

Malgrado i continui dubbi riguardanti l’efficacia e la sicurezza de vaccini, la campagna di vaccinazione contro il Covid in Italia sta procedendo a grande velocità, con regioni come la Lombardia e le Marche che hanno somministrato più del 95% delle dosi in loro possesso.

Al 16 giugno 2021, sono state somministrate più di 43.261.692 milioni di dosi, e 14.467.292 milioni di Italiani hanno ricevuto anche la seconda dose, completando così l’intero ciclo vaccinale.

Le persone totalmente protette corrispondono al 26,67% della popolazione italiana over 12.

Vaccini Covid in Italia: i numeri per regione

Sei regioni hanno somministrato più del 95% delle dosi di vaccino consegnate, vale a dire Abruzzo, Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Marche e Puglia.

Basilicata, Campania, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Molise, le P.A. di Trento e Bolzano, Piemonte, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto sono tra il 90% e il 95% delle dosi somministrate.

Fanalino di coda Calabria e Sardegna, rispettivamente con l’89,1% e l’86,6% delle dosi somministrate.

Vaccini Covid in Italia: i vaccini usati

Tra i 46 milioni di dosi consegnate in Italia, 30,6 milioni sono della Pfizer/BioNTech, 4,5 milioni sono di Moderna, 9 milioni sono AstraZeneca e 1,7 milioni sono Johnson&Johnson.

Le trombosi forse causate dal vaccino AstraZeneca hai segnato una brusca frenata nei numeri delle vaccinazioni, con molti Italiani che si sono rifiutati di farsi vaccinare con il siero anglo-svedese.

Inoltre, questo vaccino d’ora in poi verrà somministrato solo agli over 60, limitando ulteriormente la platea di chi potrà vaccinarsi con questo siero.

I giovani verranno obbligatoriamente vaccinati con il siero Pfizer/BioNTech o con quello Moderna, mentre gli under 60 che hanno ricevuto la prima dose AstraZeneca, avranno come seconda dose uno tra il Pfizer e il Moderna.

Vaccini Covid in Italia: le categorie vaccinate

A partire dallo scorso 27 dicembre, primo giorno delle vaccinazioni, ha ricevuto il vaccino più del 90% degli over 80, e di seguito tutte le categorie più a rischio o a diretto contatto con le persone infette dal Covid, come personale medico, maestre e lavoratori essenziali.

Si è andato poi vaccinando seguendo le fasce di età, e adesso si è arrivati ai più giovani, anche grazie a iniziative come la vaccinazione dei maturandi e gli open day vaccinali.

Contents.media
Ultima ora