Bologna, la Dotta, la Rossa, la Grassa - Notizie.it
Bologna, la Dotta, la Rossa, la Grassa
Bologna

Bologna, la Dotta, la Rossa, la Grassa


Gli amici del Bar Margherita, titolo del film e del romanzo di Pupi Avati, ha descritto una Bologna che forse è sparita: oppure no?

Forse quella città ricca di relazioni e di amici, quella città semplice e viva può ancora esistere? Una cosa è certa, la letteratura fa parte integrante di Bologna, città che ha partorito, o che ospita da anni, un consistente numero di scrittori come ben poche altre città possono vantare, tanto da avere addirittura un’Associazione Scrittori Bologna, sull’esempio di alcune città europee.

L’università più antica del mondo occidentale (una tradizione culturale che le ha fatto guadagnare il titolo di “Bologna la Dotta”) fa sì che le sue tante facoltà universitarie siano scelte da studenti di tutto il mondo (90.000 studenti residenti in città su meno di 400.000 abitanti) e che quindi l’atmosfera giovane e vivace ancora la caratterizzi e attragga, per studiare o per divertirsi, ragazzi italiani e stranieri.

Ma non solo il mondo accademico o letterario, anche il cinema, la musica, lo spettacolo hanno in questa bella città una ricca rappresentanza.

Un’altra delle glorie di Bologna è la sua ricca tradizione culinaria, che risale al medioevo ed è nota in tutto il mondo.

Lasagne, tortellini, tagliatelle sono parole che sono state esportate ovunque e diventati termini utilizzati al di là delle varie lingue per designare i piatti di una tradizione ricchissima e antica.

Il fatto che Bologna sia soprattutto “la Dotta” ha anche nobilitato con dei miti i suoi piatti tipici: la forma dei tortellini è quella dell’ombelico di Venere, le tagliatelle sono nate a somiglianaza dei lunghi capelli di Lucrezia Borgia…

In più l’Associazione del tortellino ha depositato con l’Accademia Italiana della Cucina le ricette ufficiali di alcune specialità presso la Camera di Commercio di Bologna, per evitare di… sbagliare o di dimenticare qualche ingrediente.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*