×

Bologna, perché Mattia Santori (Sardine) ha parlato delle oche in un intervento in consiglio comunale?

Mattia Santori fa un intervento in consiglio comunale a Bologna e ricorda le due oche scomparse di un collega.

Mattia Santori

L’intervento sulle oche di Mattia Santori, leader delle Sardine, sta facendo il giro del web. Santori, durante il consiglio comunale, ha voluto ricordare i due pennuti di un suo collega, uccisi da un cane.

Bologna, l’intervento sulle oche di Santori

Durante il suo discorso, Mattia Santori, esprime le condoglianze al suo collega per la perdita dei suoi animali domestici. Quasi commosso, il leader delle Sardine, ricorda di aver visto la casetta per le oche costruita dal consigliere. Alla fine del suo intervento sottolinea come la colpa non sia dei cani che hanno sbranato le oche, ma dei padroni incapaci di educarli. Il consigliere comunale che ha subito questo lutto è l’animalista Davide Celli, che ha postato su Facebook anche le foto dei cadaveri delle sue oche.

I commenti al video

Carlo Calenda, leader di Azione, ha commentato l’intervento di Santori. Calenda ha condiviso un Tweet in cui ha scritto: “Per cortesia dovete ascoltarlo. La tragica perdita di due pennuti. Due minuti di intervento. Durante la guerra. Questi sono quelli che si erano autonominati eredi dei partigiani“. Non solo Calenda ed altri politici, ma anche molti utenti Twitter hanno commentato il video di Santori. Purtroppo però quasi nessun commento è stato positivo.

Il leader delle Sardine, oltre ad essere criticato, è stato anche deriso.

Contents.media
Ultima ora