Bologna vs Cesena 0-2 - Notizie.it
Bologna vs Cesena 0-2
Bologna

Bologna vs Cesena 0-2


Ora il prefisso di Bologna forse diventerà 02. Per la terza partita di fila (tre su tre con Guaraldi presidente), infatti, il Bologna subisce uno 0-2: dopo Napoli e Chievo tocca al Cesena, che nella ripresa punisce i rossoblù, palesemente cotti, con le reti di Giaccherini e Malonga, prendendosi un pezzo di salvezza e ripresentando al Bologna – al quarto ko in fila, contando anche Brescia – il fantasma della retrocessione, ora più vicina che mai.

NERVOSISMO – Il primo tempo è molto nervoso, tanti calci e poco calcio, anche perché la direzione di Giannoccaro non aiuta certo a tenere bassi i toni della partita. Chi va più vicino al gol comunque è il Bologna, che al 20’ avrebbe l’occasione buona con Di Vaio, messo davanti alla porta da Meggiorini, ma il capitano rossoblù al momento del tiro è leggermente disturbato da Von Bergen e cicca il pallone. Malesani perde Buscè (risentimento muscolare) e inserisce Casarini, il Cesena si fa vivo con qualche contropiede che non sortisce effetti mentre una punizione di Meggorini e un destro a giro di Perez, poco prima dell’intervallo, vanno vicine al palo alla sinistra di Antonioli.

IL CROLLO – In apertura di ripresa la doccia gelata per il Dall’Ara: break di Parolo che resiste al contrasto di Mudingayi e serve Jimenez, destro del cileno respinto da Viviano, palla sui piedi di Giaccherini, Rubin respinge sulla linea la prima conclusione del cesenate ma la seconda, al sette, è vincente.

Il gol entusiasma il Cesena e il suo minitalento, che nel giro di pochi minuti ha altre due occasioni ma sui suoi due destri a giro Viviano, lasciato solissimo dalla difesa, è fenomenale. Malesani inserisce Ramirez al posto dell’acciaccato Perez, ma il Bologna incide poco. Anzi, Mudingayi salva tutto su un contropiede contro quattro giocatori del Cesena. I rossoblù sono in confusione, nel finale dentro anche Paponi per Mudingayi ma la luce resta amaramente spenta: i rossoblù si sbilanciano e in contropiede arriva il bis di Malonga, che porta molta gente a lasciare in anticipo il Dall’Ara (non si perdono nulla, ad eccezione di un gol buono in mischia di Esposito all’89’, annullato per un offside inesistente), mentre la curva fischia e esorta a tirare fuori gli attributi. Anche perché ora la B dista soli cinque punti.

Marcatori: Giaccherini 3′ s.t., Malonga 38′ s.t.
BOLOGNA (4-3-3): Viviano 6.5; Esposito 5, Portanova 5, Britos 5.5, Rubin 6; Perez 5.5 (Ramirez 5 8’ s.t.), Mudingayi 5, Della Rocca 5; Buscè S.V.

(Casarini 5.5 27’ p.t.), Meggiorini 5, Di Vaio 5. All. Malesani 4.
CESENA (4-3-3): Antonioli 6; Ceccarelli 6, Pellegrino 6, Von Bergen 6.5, Lauro 6; Caserta 7, Colucci 6.5, Parolo 6.5; Jimenez 6, Bogdani 6, Giaccherini 7.5. All. Ficcadenti 7. Arbitro: Giannoccaro 5. Ammoniti: Della Rocca, Von Bergen, Mudingayi, Lauro, Pellegrino. Recuperi: 1’ + 4’.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.