> > Bolzano: 240 mila euro per il ragazzo morto in slittino

Bolzano: 240 mila euro per il ragazzo morto in slittino

bolzanomortoslittino

Si è chiusa con una sentenza di un anno e tre mesi di carcere la vicenda di Romano Campiti, il 14 enne morto, nel marzo del 2012, dopo uno schianto contro un albero a bordo del suo slittino. Il Tribunale di Bolzano ha stabilito una pena dura e un risarcimento considerevole, ma non certo milionario....

Si è chiusa con una sentenza di un anno e tre mesi di carcere la vicenda di Romano Campiti, il 14 enne morto, nel marzo del 2012, dopo uno schianto contro un albero a bordo del suo slittino.

Il Tribunale di Bolzano ha stabilito una pena dura e un risarcimento considerevole, ma non certo milionario.

Il ragazzo era deceduto a seguito di uno scontro con il tronco di un albero mentre percorreva in slittino la pista della Croda Rossa a Sesto Pusteria. Ora, il maestro di sci Alessio Talamini, il direttore del centro sciistico di Sesto Croda Rossa, Mark Winkler, e l’addetto alla sicurezza, Rudolf Egarter, dovranno scontare una pena di un anno e tre mesi di carcere ciascuno per le responsabilità connesse con la morte del giovane.

Il Tribunale ha inoltre stabilito che i tre condannati risarciscano la famiglia Campiti con la somma di 240 mila euro.