×

Bonaccini lascia la guida della Conferenza delle Regioni: Fedriga possibile successore

Stefano Bonaccini non sarà più il presidente della Conferenza delle Regioni: oggi verrà nominato il suo successore che dovrebbe essere Fedriga.

Bonaccini conferenza regioni

Oggi la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome eleggerà un nuovo presidente e un nuovo vicepresidente: Stefano Bonaccini, che ha guidato l’ente dalla fine del 2015, lascia la leadershp e annuncia il passaggio del testimone.

La Conferenza delle Regioni avrà un nuovo presidente

Ad annunciarlo è stato lo stesso governatore dell’Emilia-Romagna spiegando che il cambio dei vertici si produrrà con un accordo unitario in modo da evitare di aprire nell’emergenza un indebolimento nel confronto col governo e una divisione tra i componenti della Conferenza.

Già da diverso tempo Bonaccini aveva dato la sua disponibilità a questo avvicendamento anche considerando che la maggioranza delle regioni è a guida centrodestrache mi hanno comunque permesso di guidare in modo unitariro la Conferenza sostenendomi e permettendomi di trovare sempre una sintesi“.

Quando guidi un’associazione per tanto tempo, soprattutto attraversando momenti molto difficili, hai il dovere di preservare l’integrità e al tempo stesso di favorirne l’evoluzione“, ha sottolineato. Sperando di aver dimostrato negli anni di aver ricoperto il suo incarico nell’interesse “anche di chi la pensa diversamente da te“, ha ringraziato in particolare Giovanni Toti, suo vicepresidente di cui ha menzionato “la sua capacità, la sua intelligenza e la sua collaborazione” ma anche la struttura tecnica della Conferenza.

Dopo un confronto, oggi è prevista la nomina dei nuovi presidente e vicepresidente. Secondo quanto si apprende, il successore di Bonaccini dovrebbe essere il governatore del Friuli-Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga. Sul suo nome sarebbe infatti stato raggiunto l’accordo durante una conferenza straordinaria convocata nella serata di giovedì 8 aprile.

Contents.media
Ultima ora