Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Bonus nido 2017: come presentare la domanda
Cronaca

Bonus nido 2017: come presentare la domanda

A partire dal 17 luglio 2017 è attivo il bonus nido, una misura di sostegno per il reddito delle famiglie italiane istituito con la Legge Bilancio 2017.

E’ un aiuto economico concreto che consente, a chi ne ha la necessità, di lasciare i propri figli presso un asilo nido pubblico o privato autorizzato. Chi non ha nessuno cui poter affidare i propri piccoli potrà beneficiare di un assegno da destinare alla retta dell’asilo nido.

A quanto ammonta

Il bonus nido ammonta a 1000 euro che dovranno essere utilizzate per il pagamento della retta mensile di un asilo nido.

Un aspetto importante considerare è che non si tratta di un beneficio che dipende dal reddito della famiglia. Fondamentale è farne richiesta, a prescindere dalla propria condizione economica.

A chi è rivolta l’agevolazione

Ne possono beneficiare le famiglie con bambini che non hanno ancora compiuto i 3 anni di età. Può riferirsi ad un bambino avuto naturalmente oppure preso in affido o adottato a far data dal 1° gennaio 2016.

L’assegno ottenuto deve essere utilizzato per pagare la retta dell’asilo o per coprire l’assistenza domiciliare di cui necessitano i bambini affetti da gravi patologie croniche al di sotto dei 3 anni che non possono frequentare gli asili nido.

In questo caso occorre allegare il certificato del pediatra attestante la malattia.

Requisiti per prestare la domanda

Per poter ottenere l’assegno è necessario possedere determinati requisiti all’atto della presentazione della domanda all’Inps:

  • residenza in Italia;
  • cittadinanza italiana o cittadinanza UE o il permesso di soggiorno Ue.

Modalità di erogazione del bonus

Il contributo viene erogato mensilmente per 11 mensilità, per un importo complessivo di 1000 euro. Per poterlo ottenere sarà necessario presentare la domanda all’Inps che prenderà in esame tutte le richieste pervenute nell’ordine in cui verranno trasmesse.

Come fare per presentare la domanda

La domanda per il bonus nido deve essere presentata all’Inps. La richiesta potrà avvenire secondo le seguenti modalità:

  • per via telematica, utilizzando il sito ufficiale dell’Inps;
  • tramite contact center;
  • avvalendosi del servizio di un patronato o di un intermediario dell’istituto di previdenza sociale.

Qualora si abbiano più figli è necessario fare una richiesta diversa per ogni figlio interessato.

Termine di presentazione della domanda

La domanda potrà essere inoltrata fino e non oltre il 31 dicembre 2017. L’accettazione della domanda sarà subordinata alla presenza di fondi disponibili (sono stati stanziati 144 milioni di euro).

In caso di esaurimento verrà rigettata. L’accoglimento delle domande viene effettuato in base all’ordine di presentazione.

Chi può presentare la domanda

La domanda deve essere fatta da chi paga la retta. Il richiedente dovrà essere colui che ha affrontato l’onere della spesa per quanto concerne l’asilo nido e potrà essere anche convivente in caso di agevolazione per supporto domiciliare.

Per quanto concerne i documenti da allegare alla domanda occorre presentare la ricevuta dell’asilo nido che attesta la spesa effettuata. Tale ricevuta deve essere intestata al genitore che riceverà il bonus. A tal fine è fondamentale che le ricevute riportino il codice fiscale del richiedente e del figlio minore.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Manuela Margilio 114 Articoli
Sono laureata in giurisprudenza e amo scrivere su questioni relative al diritto e fisco; mi piace leggere e mi dedico alle recensioni. Scrivere sul web è una delle mie passioni che mi consente di essere sempre aggiornata.