×

Boom di contagi in Veneto, Zaia: “Rivedere la logica dei tamponi”

Il Presidente del Veneto, Luca Zaia, ha parlato del boom di contagi in Veneto: "Se non avessimo fatto il vaccino ora saremmo tutti chiusi in casa"

zaia

Il Presidente del Veneto, Luca Zaia, ha parlato del boom di contagi in Veneto: “Se non avessimo fatto il vaccino ora saremmo tutti chiusi in casa.”

Luca Zaia sul boom di contagi in Veneto: i dati della Regione

Nuovo boom di contagi in Veneto sui casi di positività al Covid.

Ci sono stati ben 7.403 casi registrati nelle ultime 24 ore, un dato record dall’inizio della pandemia. In totale sono 617.653 gli infetti dall’inizio dell’epidemia, le vittime salgono a 12.336.

Luca Zaia sul boom di contagi in Veneto: il commento del Presidente

Il Presidente del Veneto Luca Zaia, ha commentato questi preoccupanti dati:Abbiamo oltre 7 mila contagiati, sono tantissimi positivi, mai così nella storia di questi 22 mesi.

Però abbiamo una ospedalizzazione che è un terzo del periodo peggiore: 178 persone in terapia intensiva, delle quali almeno l’80% non vaccinate, mentre nelle corsie abbiamo circa 1.200 pazienti, e uno su due non è vaccinato.”

Luca Zaia sul boom di contagi in Veneto: la variante Omicron

Zaia ha parlato anche dell’azione della variante sudafricana: “Risulta anche a noi che la variante Omicron si stia raffreddorizzando sui vaccinati rispetto a Delta, perchè davanti a oltre 7mila contagiati nelle 24 ore, che non abbiamo mai avuto, abbiamo un terzo di ospedalizzazioni.

Vuol dire innanzitutto che il vaccino funziona. Secondo che se ci sono vaccinati che si infettano comunque si limita a sintomi da pauci sntomatico. Questo è il grande vantaggio: se oggi non avessimo i vaccinati saremmo chiusi e tutto il giorno a contare i morti.”

Contents.media
Ultima ora