> > Borghi attacca i figli di Berlusconi sul "conflitto di interessi"

Borghi attacca i figli di Berlusconi sul "conflitto di interessi"

Berlusconi con i figli Marina e Pier Silvio

Borghi attacca i figli di Berlusconi: "Nella trattativa per la formazione del governo entrano in campo due persone che sono proprietari di Mediaset"

Enrico Borghi attacca i figli di  Silvio Berlusconi sul “conflitto di interessi” e ci sono malumori più o meno diffusi a sinistra per l’intervento fra i “pontieri” di Marina e Pier Silvio con il loro “fermati” al padre.

Il senso è che il ruolo dei due figli del Cav nel farlo “rinsavire” per l’incontro della serata del 17 ottobre a via della Scrofa con Giorgia Meloni non è piaciuto a tutti. 

 I figli di Berlusconi ed il “conflitto di interessi”

Assieme ai due si era mosso anche Gianni Letta e qualcuno ci aveva visto una sorta di “conflitto di interessi” della famiglia Berlusconi. Le parole più precise erano state “versione più sfacciata del conflitto di interessi”.

Le ha dette il dem Enrico Borghi dopo l’incontro del Cav con Giorgia Meloni: “Com’ era la favola della destra normale in un Paese normale? Nella trattativa per la formazione del governo entrano in campo i figli di Berlusconi, cioè i proprietari di Mediaset”. 

“Di cosa parlano con Meloni quei due?”

E ancora: “Di cosa parlano con Meloni? Del futuro dell’azienda? Cose inconcepibili in qualunque altro Paese occidentale”.

Ci sono stati anche attacchi contro la premier in pectore e allusioni al fatto che si sia “superato le soglie della decenza”. Secondo Libero però “in realtà nessuno, a parte loro, sa di cosa hanno parlato: se degli assetti futuri interni a Forza Italia, se del ruolo politico del Cav, o ancora delle conseguenze economiche che il sistema Paese potrebbe avere da un mancato accordo di governo”.