×

Borsa italiana in forte ribasso

Condividi su Facebook

Il Ftse Mib perde il 2,5%, il Ftse Italia All-Share il 2,3%, il Ftse Italia Mid Cap l’1,3% e il Ftse Italia Star l’1,2%. Inizio di seduta in netto calo per i mercati azionari europei in scia al nuovo calo dell’euro. Ieri sera l’S&P 500 ha chiuso a -1,42%, il Nasdaq a -1,57%. I future sugli indici americani attualmente cedono lo 0,2%. In flessione Tokyo con il Nikkei 225 a -0,54%, mentre a Hong Kong l’Hang Seng cede l’1,7%. I bancari tornano sotto pressione dopo che la Germania ha vietato la vendita allo scoperto di titoli di stato e relativi CDS, nonche’ dei principali titoli finanziari quotati alla borsa di Francoforte.

In netto calo troviamo le big Unicredit (-3,2 %) e Intesa Sanpaolo (-3,3%). Lettera su Geox (-4%). Ieri il cda ha precisato di attendersi per il secondo trimestre dell’anno un andamento dei ricavi in linea con quello registrato nei primi tre mesi.

Nel primo trimestre i ricavi hanno segnato una flessione del 13% rispetto allo stesso periodo del 2009. Debole Telecom Italia (-2,8%) dopo che l’Antitrust ha deciso di avviare un’istruttoria per l’ipotesi di abuso di posizione dominante. Telecom avrebbe rifiutato di fornire a Fastweb le informazioni necessarie per poter adeguatamente competere nelle gare Consip ed Enel per i servizi di telefonia. In rosso i petroliferi Saipem (-2,5%) e Tenaris (-2,4%). Il future sul crude quotato al Nymex, dopo essere salito ieri fin sui 75 dollari/barile, nelle ultime ore ha perso nuovamente terreno scivoland o sui 71,50.

L’agenda macroeconomica odierna prevede negli USA alle 14.30 l’inflazione e alle 16.30 le scorte di petrolio.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche