Bossi a Maroni: il capo sono io, ci sono tanti cani piccoli che abbaiano ma non mordono - Notizie.it
Bossi a Maroni: il capo sono io, ci sono tanti cani piccoli che abbaiano ma non mordono
Milano

Bossi a Maroni: il capo sono io, ci sono tanti cani piccoli che abbaiano ma non mordono

20120719-135954.jpg

La Lega continua a sguazzare nell’ambiguità con Bossi che non vuol mollare l’osso e Maroni deciso a relegare il Senatur in un angolo dove non possa fare danni

“Bossi non ha nessun potere. La sua presidenza (della Lega, ndr) è un ruolo affettivo, il riconoscimento concesso alla sua storia personale”

Le parole pronunciate da Bossi, in risposta all’ex ministro dell’interno, sono una dichiarazione di guerra

“Il capo sono io. Ci sono tanti cani piccoli che abbaiano molto ma non fanno paura”.

Altra spaccatura tra i due leader leghisti è rappresentata dalle posizioni su Berlusconi. Bossi non dice un no netto e rimanda la discussione più in là. Maroni, invece, non vuol sentirne parlare di alleanze con Berlusconi. Bossi sta dimostrando di considerare la Lega Nord come una cosa sua relegando la tanto decantata base a un ruolo marginale la cui opinione conta fin quando fa comodo al vecchio e malandato leader.

Un capo che, insieme ai suoi figli, ha tradito tutti i Leghisti. Un capo che, sebbene giustifichi la sua assenza da Roma affermando

Roma non mi piace, Io la guerra preferisco farla sulle Alpi,

Salvo poi, passare puntualmente dalla capitale per intascare la sua indennità da senatore. Sì perché il leader che sputa nel piatto dove mangia, da senatore della Repubblica Italiana non si è mai dimesso.
Vincenzo Borriello

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Kindle Paperwhite 3G
189 €
DeLonghi En80.Cw Inissia Nespresso Crema
49.99 €
Panasonic MJ-L500 Estrattore di succo 150W Nero, Argento spremiagrumi
129.9 €
Huawei P10 Lite 32GB 3GB Ram Blue
215 €