×

Rissa tra genitori alla partita dei figli: daspo dal sindaco

Domenica scorsa la rissa in tribuna. E il sindaco di San Vito al Torre scrive ai responsabili : "Non siete più graditi"

botte partita figli

Il sindaco di San Vito al Torre, in provincia di Udine, ha preso carta e penna per condannare quanto accaduto domenica scorsa, durante una partita di calcio under 12 tra Ancona e Udinese. Due genitori, a causa di un litigio, hanno iniziato una rissa sedata a fatica dai carabinieri.

“La loro presenza negli impianti sportivi dell’amministrazione comunale non sarà più gradita”, ha scritto il primo cittadino, Gabriele Zanin, che ha chiesto alle due società di punire i responsabili. In pratica, un “daspo” simbolico ai genitori autori dell’episodio. Lo si legge sul sito di Repubblica.

Rissa tra genitori durante una partita di ragazzini

I fatti sono accaduti durante una partita di calcio giovanile. Gli animi si sono accesi probabilmente dopo qualche parola di troppo.

Ed ecco che due genitori sono arrivati alle mani. Fatto che ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. La vicenda è finita sui giornali, con le società che hanno voluto prendere le distanze dall’episodio spiacevole. Purtroppo, non sono scene nuove sui campi giovanili di tutta Italia. Lo scorso anno, a novembre, sempre in provincia di Udine, a Tarcento, si era verificato un fatto simile durante una partita della categoria Allievi.

All’epoca fu un allenatore e alcuni genitori a scatenare un parapiglia sedato anch’esso a fatica. “Toni esasperati, scene di inaudita violenza, polemiche che non trovano senso alcuno”, aveva commentato la presidenza della Figc friulana attraverso un comunicato. Il gesto del sindaco Zanin, in questo senso, potrebbe essere un modo nuovo di agire. Magari utile a limitare episodi che hanno poco a che vedere con una partita di calcio tra ragazzini. E con il calcio in generale.

Contents.media
Ultima ora