Botulismo da inalazione: cause, sintomi e cure possibili
Botulismo da inalazione: cause, sintomi e cure
Wellness

Botulismo da inalazione: cause, sintomi e cure

Il botulismo da inalazione una variante del botulismo, una intossicazione provocata dall’assunzione di elementi dove si annida la tossina del Clostridium botulinum. Gli effetti variano dalla semplice intossicazione alla paralisi muscolare alla morte nell’arco delle 24 ore, causata dalla paralisi dell’apparato respiratorio. Di solito il botulismo è collegato all’aver mangiato alimenti guasti, ma può colpire l’organismo anche per via aerea, per inalazione appunto.
Una volta ingoiata o inspirata, la tossina entra in circolo e colpisce i centri vitali: essa infatti ha proprietà neurotossiche (è cioè nociva per il sistema nervoso) e blocca il dialogo tra le cellule nervose e quelle muscolari, provocando una progressiva paralisi muscolare.

Botulismo da inalazione: Sintomi

Una volta inspirata, la tossina entra in circolo e colpisce. I sintomi sono simili a quelli del botulismo alimentare: annebbiamento e sdoppiamento della vista; rallentamento e difficoltà di espressione; fatica nell’ingerire; secchezza della bocca; debolezza muscolare e così via. Il botulismo da inalazione può verificarsi per caso (soprattutto nei laboratori specializzati), ma è anche una delle armi del cosiddetto bioterrorismo (la tossina incriminata è facile da coltivare e diffondere). In questo caso il botulismo è nella lista nera del Centers for Disease Control and Prevention degli Stati Uniti in compagnia di batteri e virus come il carbonchio, la peste, la tularemia, il vaiolo.
Nel caso del botulismo alimentare la prevenzione si basa sul rispetto delle norme igieniche.

Il botulismo da inalazione è più raro e di solito si verifica solo in certi ambienti, soprattutto laboratori di ricerca industriali e farmacologici. Qui le norme e le misure igieniche e di comportamento sono molto rigide e la capacità di reazione e intervento molto alta.
In caso si sia vittime di questo tipo d’intossicazione, occorre sottoporsi subito a cure mediche specializzate, con la somministrazione di antitossine specifiche e se necessario di antibiotici. Non esistono rimedi fai da te, tipo cercare di provocare il vomito, bisogna andare subito in pronto soccorso. Se preso per tempo, il botulismo può essere sconfitto nell’arco di ore, in casi più gravi sarà necessario il ricovero in ospedale, con cure intensive e respirazione artificiale. Come detto, il fattore cruciale è il tempo: prima ci si sottopone alle cure, minore sarà il tempo delle stesse e il rischio di complicazioni o peggio.
La tossina del botulino è tra i veleni più letali in circolazione, ma per fortuna non si trasmette da uomo a uomo, quindi stare vicino a una persona colpita da botulismo da inalazione non è pericoloso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche