×

Brandon Lee e Steve Irwin: le tragiche morti sul set che hanno sconvolto Hollywood

L’incidente che ha visto come protagonista Alec Baldwin richiama alla mente altre tragedie avvenute sul set negli anni passati

brandon lee crocodile hunter
brandon lee crocodile hunter

La recente tragedia che ha visto come protagonista l’attore e produttore Alec Baldwin ha letteralmente sconvolto il mondo del cinema. Durante le riprese del western Rust, l’artista ha infatti sparato inavvertitamente alcuni colpi con la pistola di scena, travolgendo mortalmente la direttrice della fotografia Halyna Hutchins.

Anche il regista Joel Souza è rimasto ferito durante la disgrazia e ora si trova ricoverano nell’ospedale di Santa Fe, in Messico.

La tragica scomparsa di Steve Irwin

L’incidente è purtroppo solo l’ultimo in ordine di tempo rispetto a una lunga serie di tragedie che hanno visto la morte di popolari attori sul set. Ricordiamo ad esempio la razza velenosa che uccise Steve Irwin, meglio noto come Crocodile Hunter. L’attore morì durante la registrazione di un documentario nella barriera corallina di Batt Reef.

Per ironia della sorte, la nefasta puntura del trigone lo colpì inesorabilmente in pieno petto, lui che era sopravvissuto a innumerevoli incontri con predatori e animali feroci.

L’incidente mortale di Brandon Lee

Ovviamente nota a tutti è poi la scomparsa dell’appena 28enne Brandon Lee il 31 marzo 1993, durante le riprese dell’iconica pellicola “Il Corvo”. Al momento dell’incidente le telecamere erano accese e registrarono l’attore Michael Massee, nei panni di Fun Boy, nel momento in cui sparava a Lee il colpo risultato poi mortale. Secondo i produttori, la colpa venne data ad alcuni membri della troupe che avevano lasciato un proiettile vero nel revolver.

L’arma doveva infatti essere chiaramente caricata a salve, come pure si pensava per quella utilizzata dallo stesso Baldwin per il nuovo film che stavano girando.

Contents.media
Ultima ora