×

Brasile: 610 vittime per le alluvioni ma sale allarme epidemie

default featured image 3 1200x900 768x576

salme 300x200

Salgono addirittura a 610 i morti accertati in Brasile per le pioggie, ed adesso la preoccupazione oltre alle alluvioni nelle zone collinari dello Stato di Rio de Janeiro (la ‘serra’) è per l’allarme epidemie, a cominciare dalla leptospirosi.

Sono gia’ segnalati una trentina di casi nella zona di Teresopolis e Nova Friburgo, le cittadine piu’ colpite dalle alluvioni, ma secondo i medici c’e’ il rischio che i casi siano molti di piu’. Molti non possono essere rilevati perche’ mancano le strutture mediche e perche’ gli infettati non si presentano agli esami medici, con problemi piu’ pressanti da risolvere, parenti da seppellire, casa distrutta o mancanza di cibo.

A San Paolo, dove le inondazioni hanno interessato vari quartieri ma le infrastrutture mediche non sono sotto pressione, le autorita’ mediche registrano un aumento del 30% dei casi di leptospirosi registrati nello stesso periodo del 2010: si teme che nella ‘serra’ di Rio l’aumento sia molto maggiore. ”L’acqua delle inondazioni lava i nidi di topi e ratti, e ne porta con se’ l’urina, che e’ il veicolo di trasmissione dei batteri della leptospirosi, e’ imperativo bollire sempre l’acqua che si consuma”, ha spiegato in televisione l’infettivologo Juvencio Furtado in una campagna di prevenzione.

Altre epidemie, come quella della febbre ”dengue”, saranno piu’ difficili da prevenire.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora