×

Brescia divisa dal presidio della discordia

Continua l’insolita protesta dei sei immigrati di Brescia che, dal 30 ottobre, vivono su una gru e reclamano la propria regolarizzazione. Ieri, un blitz della polizia ha disperso il presidio di solidarietà che era appostato nel cantiere sottostante; più volte gli stessi manifestanti sono entrati a contatto con le forza dell’ordine che hanno reagito con delle cariche d’allegerimento.

Intanto anche i pompieri, bersagliati dagli oggetti che piovevano dal braccio meccanico, hanno dovuto lasciare il luogo, senza raggiungere l’obiettivo che li aveva mobilitati per diversi giorni: montare una rete di protezione sotto la gru.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche