×

Brescia: scomparsa in Valcamonica, le due figlie indagate per omicidio

default featured image 3 1200x900 768x576

Milano, 29 giu. (Adnkronos) – Di Laura Ziliani si erano perse le tracce dall'8 maggio, quando era uscita di casa per fare una passeggiata in montagna e non era più tornata. Ora, la Procura di Brescia ha iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio due delle tre figlie dell'ex vigilessa di Temù, un Comune della Valcamonica in provincia di Brescia.

Lo ha scritto Il Giornale di Brescia spiegando che l'ipotesi di reato è ancora da "approfondire", ed è stata formalizzata per garantire le indagate e allo scopo di consentire le attività di indagine di natura tecnica, che diversamente non potrebbero essere svolte.

L'abitazione della donna, a Temù, è stata messa sotto sequestro: secondo il racconto del quotidiano, sarebbero state alcune incongruenze nel racconto delle due figlie a far insospettire gli inquirenti, ma per ora c'è massimo riserbo su tutta la vicenda.

La 55enne aveva cambiato vita dal 2012, quando il marito era morto travolto da una valanga, ed era andata a vivere in città, lavorando per il Comune di Roncandelle, sempre in provincia di Brescia.

Contents.media
Ultima ora