Briatore, il reddito di cittadinanza: “Sarebbe una follia”
Cronaca

Briatore, il reddito di cittadinanza: “Sarebbe una follia”

Briatore
Briatore

Briatore contro il Sud: "Reddito di cittadinanza una follia. Al sud non hanno voglia di lavorare"

Il ricco imprenditore ed ex manager di Formula 1 ha palesato la sua opposizione nei riguardi della proposta grillina del reddito di cittadinanza. A poche ore dall’approvazione in Consiglio dei Ministri di questa importante norma le parole di Flavio Briatore si fanno portavoce dello spaccato del nostro Paese.

Briatore contro il reddito di cittadinanza

Secondo il noto imprenditore Flavio Briatore, i giovani meridionali non hanno voglia di lavorare. Ai microfoni de La Zanzara, l’ex manager non ha risparmiato critiche nei confronti del Mezzogiorno italiano.

Briatore

“Al sud la gente non ha voglia di lavorare”, ha sentenziato. Quindi ha aggiunto: “Se adesso danno pure un reddito di cittadinanza, questa mi sembra una follia vera”. Per me è una follia perché paghi la gente che sta sul divano”, ha commentato. Così, ha tenuto a precisare: “Sul divano ci sono già gratis, poi addirittura li paghi. Prenderanno il divano a due piazze”.

Briatore non sembra favorevole al provvedimento pentastellato, a cui ha dato il via libera anche il leghista Matteo Salvini. Si dice consapevole del divario socio-economico ancora esistente nel nostro Paese. E’ pienamente a conoscenza del dislivello culturale esistente tra Nord e Sud. A tal proposito, ha commentato: “Investimenti in Meridione? Ci sono difficoltà enormi. E la gente non ha voglia. Chi aveva voglia è andato fuori dal Sud. Quando abbiamo avuto la possibilità di avviare un’attività a Otranto, nel nostro gruppo c’erano diversi pugliesi”.

Poi ha spiegato: “Abbiamo dato la possibilità di tornare, ma nessuno ha voluto. Rimane chi non si sbatte molto per trovare un lavoro, se adesso danno anche il reddito di cittadinanza è finita”.

Il suo pensiero politico

Di fronte alla sua opposizione nei riguardi del reddito di cittadinanza, gli è stato chiesto cosa ne pensasse del governo giallo-verde.

Briatore si è detto favorevole al nuovo governo.

L’imprenditore si dice fiducioso e spiega di essere d’accordo con il leader della Lega su moltissimi temi. “Su immigrazione e fisco sto con Salvini”, ha infatti precisato. “Mi sembra ci sia molto entusiasmo”, ha commentato. Quindi ha inaspettatamente aggiunto: “Mi sono simpatici sia Salvini sia il grillino. Faccio il tifo per loro, certo. Come dovrebbero fare tutti”.

Sullo scottante tema dei migranti, l’ex compagno della Gregoraci ha voluto dire la sua. “Ha ragione quando dice che i clandestini bisogna bloccarli prima che arrivino. Bisogna bloccare i barconi, ormai sappiamo da dove partono. Investire e creare posti di lavoro lì”, ha proposto. E sulla flat tax, l’esperto imprenditore ha commentato: “E’ da fare subito, immediatamente. Se premia i ricchi va bene perché vuol dire che se uno risparmia con la flat tax, investe più nell’azienda, crea più posti di lavoro”.

© Riproduzione riservata

2 Commenti su Briatore, il reddito di cittadinanza: “Sarebbe una follia”

  1. CARISSIMO FLAVIO QUANDO SI A LA PANCIA PIENA E FIN TROPPO FACILE IO NON LAVORO PIÙ DAL GIUGNO 2014 CON BEN 37 DI MARCHE VERSATE E ADESSO MI RITROVO AL’ETA DI QUASI 58 ANNI MALATO NEL TERRITORIO DOVE VIVO IO FORSE E IL PIÙ PENALIZZATO IL SULCIS IGLESIENTE QUINDI GLI HO DETTO TUTTO SE MI TROVA LEI UN LAVORO LE SAREI GRATO UN EX IMPIEGATO ALCOA

  2. Persone come lui con le tasche piene è facile a parlare…guardi le inchieste e non le nostre parole! Pensa davvero che tanti ragazzi, anche con due lauree,se trovassero lavoro al Sud andrebbero via anche all’estero, lasciando tutto quello che hanno di più caro?!
    Ma mi facesse il piacere di stare zitto, che ci guadagna!!! Oppure meglio ancora venga ad offrire opportunità di lavoro al Sud invece d’investire fuori dall’Italia!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.