×

Brittney Griner, la Russia chiede 9 anni e mezzo di carcere per la cestista Usa

Si fa sempre più complicata la situazione per Brittney Griner con la la Russia che chiede 9 anni e mezzo di carcere per la cestista Usa arrestata

Brittney Griner

Battute finali per il caso giudiziario e diplomatico di Brittney Griner, la procura della Russia chiede 9 anni e mezzo di carcere per la cestista Usa arrestata a febbraio per possesso di droga dal servizio doganale di Mosca. La star del basket era stata intercettata al suo arrivo a Mosca e nel suo bagaglio era stato trovato dell’olio di cannabis

Per Griner chiesti nove anni e mezzo di carcere

La 31enne arrestata ha sostenuto di aver portato inavvertitamente la sostanza in Russia, di parere contrario gli inquirenti russi che in dibattimento hanno sostenuto che la Griner l’aveva portata con sé in piena coscienza. In aula la Griner ha detto: “Mi chiamano pedina politica, ma io spero che la politica resti fuori da quest’aula“, poi ha chiesto ai giudici di non “mettere fine alla sua vita”. Brittney lo ha fatto con le dichiarazioni finali.

A luglio la Griner si era dichiarata colpevole ma aveva precisato che non aveva mai voluto di violare la legge russa

L’opzione scambio di prigionieri

Dal canto suo il procuratore Nikolai Vlasenko ha chiesto alla corte “di dichiarare Griner colpevole e di condannarla a nove anni e sei mesi in prigione”. In più il requirente ha chiesto di infliggere alla due volte campionessa olimpica una multa di un milione di rubli, pari a circa 16mila euro.

Sul fronte della gestione del difficile caso che si inserisce nel contesto della guerra in Ucraina e dell’inimicizia fra Usa e Russia c’è l’opzione scambio di prigionieri: in cambio del rilascio della cestista e dell’ex marine Paul Whelan, gli Usa dovrebbero scarcerare il trafficante d’armi Viktor Bout e l’ex colonnello del Gru Vadim Krasikov.

Contents.media
Ultima ora