×

Cabina di regia, decreto con nuove regole: quarantena, coprifuoco e riaperture

Il governo si appresta a varare le nuove regole in vigore da metà maggio: il punto verrà fatto a breve in una cabina di regia.

Cabina di regia nuove regole

Il governo si appresta a discutere su un allentamento delle restrizioni da metà mese in una cabina di regia prevista per martedì 11 o mercoledì 12 maggio. I punti su cui verterà il dibattito saranno soprattutto il coprifuoco, che potrebbe slittare di due ore, la quarantena per i rientri dall’estero, che potrebbe cadere, e la possibilità di consumazione al bancone del bar.

Cabina di regia sulle nuove regole

La data chiave è quella del 14 maggio: se il monitoraggio dell’ISS confermerà la discesa costante della curva epidemiologica, il governo è pronto a rivedere il calendario delle riaperture. Già dal giorno successivo potrebbe infatti essere eliminato l’obbligo di isolamento per chi rientra dall’estero e dal 17 l’inizio del coprifuoco potrebbe slittare alla mezzanotte, così da consentire bar e ristoranti di effettuare più turni a cena.

L’obiettivo sarebbe quello di eliminarlo del tutto dal 21 giugno.

Le Regioni chiederanno inoltre di modificare i parametri per rimanere in fascia gialla, soprattutto per quanto riguarda l’indice Rt. Attualmente oltre l’1 si entra in fascia arancione e se si supera l’1,25 scatta la zona rossa. L’ipotesi più concreta è quella di lasciare invariate le soglie ma agevolare i territori a rischio che hanno un maggior numero di vaccinati soprattutto tra gli over 70.

Cabina di regia sulle nuove regole: la quarantena

Per quanto riguarda l’isolamento per chi arriva in Italia da paesi esteri, i ministri Di Maio e Speranza hanno già tracciato il percorso per abolire questa regola. Dal 15 maggio chi arriva dai paesi europei, dal Regno Unito e da Israele non dovrà rimanere in quarantena i cinque giorni previsti. All’ingresso in Italia, per poter circolare liberamente, dovrà avere un certificato che attesti di essere stati vaccinati, di essere guariti dal Covid o di aver effettuato un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti (stesse regole del pass vaccinale che consentirà di spostarsi liberamente all’interno del territorio nazionale anche tra regioni di colore diverso).

Dal 15 giugno la stessa regola sarà valida anche per tutti gli altri stati che avranno un’alta percentuale di persone immunizzate. Il parametro preciso sarà deciso durante la riunione del G7 Salute che si svolgerà il 3 giugno: l’orientamento è quello di fissare la soglia al 65% dei vaccinati.

Cabina di regia sulle nuove regole: bar, palestre e piscine

Quanto alle consumazioni al bancone del bar, attualmente sono vietate ma dal 17 maggio si ipotizza di consentirle mantenendo almeno un metro di distanza tra le persone e indossando la mascherina quando non si mangia e beve.

Per ciò che riguarda le piscine, dal 15 maggio riapriranno quelle all’aperto mentre non c’è ancora una data per la ripartenza di quelle al chiuso. Questo perché vi è il divieto di usare le docce, che si potrebbe però superare con ingressi limitati negli spogliatoi e sanificazione dopo ogni singolo uso. Se si trovasse l’accorto potrebbero riaprire dal primo giugno insieme alle palestre.

Contents.media
Ultima ora