×

Cadavere carbonizzato a San Calogero: sarebbe di Salvatore Tutino, scomparso da 2 mesi

Il cadavere carbonizzato rinvenuto a gennaio a San Calogero potrebbe appartenere a Salvatore Tutino: sono in corso le indagini degli inquirenti.

Cadavere carbonizzato San Calogero

Il cadavere carbonizzato trovato in un’auto nelle campagne di San Calogero, in Calabria, potrebbe essere di Giuseppe Salvatore Tutino: dell’uomo, 61 anni, si sono perse le tracce a Rosarno, in provincia di Reggio Calabria, il 15 dicembre 2021.

Cadavere carbonizzato a San Calogero

Il rinvenimento del corpo in una vettura data alle fiamme è avvenuto il 17 gennaio, ma la notizia è stata diffusa solo a distanza di un mese. La scoperta si sarebbe verificata nell’ambito delle ricerche di Agostino Ascone, un uomo di 37 anni scomparso il 27 dicembre dalla frazione Amato di Taurianova. Gli inquirenti ritengono però che il cadavere possa appartenere a Tutino e hanno disposto gli accertamenti tecnico-scientifici per fare chiarezza sul caso.

Cadavere carbonizzato a San Calogero: indagini in corso

I Carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia e del Gruppo di Gioia Tauro hanno ipotizzato un omicidio perché, stando a quanto emerso dalle prime indagini, l’uomo sarebbe stato ucciso con alcuni colpi di fucile.

Sulla portiera del lato passeggero sono infatti stati trovati due fori di proiettile, segno che la persona che si trovava all’interno sarebbe stata assassinata per poi essere data alle fiamme insieme a tutta la vettura.

Secondo i primi approfondimenti, questa sarebbe stata portata nel luogo del ritrovamento dopo essere stata incendiata con l’intenzione di sotterrarla in modo da non lasciare alcuna traccia.

Contents.media
Ultima ora