×

Cadavere trovato sull’Etna, il mistero dei necrologi del 1978 accanto al corpo

Le ipotesi riguardo l'identità del cadavere trovato sull'Etna sono tante. Si pensa anche ad un delitto mafioso

La guardia di finanza ha trovato un cadavere nell'Etna

Nella grotta grotta di Zafferana, all’interno del vulcano etna è stato ritrovato un cadavere di un uomo ed al suo fianco un necrologio risalente agli anni settanta. Il caso è diventato subito un giallo e la guardia di finanza ha iniziato ad indagare.

È stato trovato un cadavere sul vulcano Etna

Il cadavere ritrovato sembra appartenere ad “un uomo sui 50 anni, altezza 1,70; sono state riscontrate malformazioni congenite al naso“. Queste informazioni sono state fornite dalla Procura di Catania che sta lavorando sul caso. Per quanto riguarda il suo abbigliamento, il cadavere non era vestito come se dovesse fare un’escursione sull’etna. Sono stati rinvenuti sul corpo una mantellina elegante di nylon verde, una cravatta ed un orologio di pregio.

Il cadavere ritrovato nell’Etna aveva accanto un pagina di necrologio con dei nomi segnati

La cosa che incurioscisce di più, però, è ciò che si trova accanto alla vittima. È stato scoperta una copia del quotidinano “La Sicilia“, del 15 dicembre 1978. La pagina di giornale aperta è quella dei necrologi e vi sono dei nomi sottolineati. Gli investigtori hanno iniziato a lavorare sul caso tracciando ogni legame possibile tra la salma ritorvata che è ancora da identificare e i nomi su quel necrologio.

Il cadavere trovato sull’Etna potrebbe appartenere ad un gionalista scomparso ed ucciso nel 1970

Sono state fatte molte ipotesi a riguardo, ma nessuno riesce a darsi ancora una spiegazione. A chiedere il test del DNA è stata la famiglia del giornalista Mauro De Mauro, scoparso e poi ucciso dalla mafia nel 1970. Gli investigatori hanno però escluso che si tratti di De Mauro, in quanto non vi sono segni di violenza sul corpo della salma ritrovata.

Contents.media
Ultima ora