Caduta su marciapiede ghiacciato, è previsto il risarcimento
Caduta su marciapiede ghiacciato, è previsto il risarcimento
Salute

Caduta su marciapiede ghiacciato, è previsto il risarcimento

marciapiede ghiacciato
strada ghiacciata

Se vi capita di cadere a causa di una lastra di ghiaccio nascosta o poco visibile è possibile richiedere un risarcimento al Comune.

Durante l’inverno è possibile che avvengano delle cadute a causa delle lastre di ghiaccio che si possono creare sulla pavimentazione stradale. Se siamo in presenza di una lastra di ghiaccio poco visibile o nascosta dalle foglie è possibile richiedere un risarcimento al Comune.

Caduta su marciapiede ghiacciato, casi di risarcimento

Nelle prime ore del giorno e nelle ore notturne si formano delle lastre di ghiaccio sul pavimento stradale. Se mentre camminate per strada cadete sul marciapiede ghiacciato a chi bisogna chiedere un risarcimento? Se non eravate con la testa per aria o stavate guardando il vostro smartphone è possibile chiedere un risarcimento al Comune. Le regole per il risarcimento a causa di lastre di ghiaccio sulla pavimentazione stradale sono state alla base di sentenze della Cassazione che riprendono un ordinamento già consolidato.

Casi di risarcimento

Di seguito vengono illustrate le diverse situazioni che si possono venire a creare. Due sono le tipologie di casi: nel primo caso la caduta sul ghiaccio è dovuta a una lastra nascosta o poco visibile o ancora non trattata con il sale per risolvere il problema quindi la persona può chiedere un risarcimento al Comune.

Nel secondo caso la lastra di ghiaccio sul pavimento stradale era ben visibile o poteva essere evitata quindi non sussiste nessun risarcimento.

Analizziamo adesso i due possibili casi e illustreremo anche le modalità per ottenere un rimborso. Nel primo caso la lastra di ghiaccio era visibile o poteva essere evitata con un minimo di attenzione quindi non è dovuto nessun risarcimento. Infatti da un lato l’amministrazione pubblica è tenuta alla manutenzione delle strade, ma dall’altro lato non può prevedere le condotte poco attente dei pedoni, i quali devono sempre prestare attenzione a dove camminano. Questo primo caso è possibile, ad esempio, se durante la notte ha nevicato e il comune non ha avuto tempo per spargere il sale sulle strade, oppure se si è creata una lastra a causa di una perdita di un tubo d’acqua.

Nel secondo caso se la lastra di ghiaccio era nascosta o poco visibile, oppure non prevedibile anche stando attenti è possibile ottenere il risarcimento dal Comune.

Per ottenerlo l’infortunato deve dimostrare che la lastra di ghiaccio era nascosta. Innanzitutto deve fare una foto del luogo per dimostrare la presenza del pericolo. Andare successivamente in una struttura ospedaliera per farsi rilasciare un certificato da un medico che ha riscontrato ferite e traumi. Infine è necessario inviare una raccomandata al Comune con la richiesta di risarcimento con i vari documenti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche