Caffarra: le (in)comprensibili ragioni di un no - Notizie.it
Caffarra: le (in)comprensibili ragioni di un no
Bologna

Caffarra: le (in)comprensibili ragioni di un no


L’arcivescovo Caffarra invita (o meglio ordina) ai sacerdoti di non schierarsi in vista delle primarie e delle elezioni amministrative. In una lettera inviata ai parroci scrive: “Noi sacerdoti dobbiamo rimanere completamente fuori dal dibattito e dall’impegno politico pre – elettorale, astenendoci assolutamente dall’appoggiare qualsiasi partito o schieramento politico o candidato sindaco. Questa esigenza è fondata sulla natura stessa del nostro ministero. E’ inammissibile che un sacerdote sostenga politicamente una parte politica o un candidato sindaco, e tanto più che organizzi o partecipi a manifestazioni di sostegno“. Ma come mai colui che da sempre è stato vicino a Comunione e liberazione (la cui natura politica è ormai indiscussa) ci tiene tanto a precisare tale divieto? Forse perchè don Giovanni Nicolini e probabilmente tutti i parroci di frontiera hanno a cuore le sorti di Amelia Frescaroli. La vendoliana Frescaroli, infatti, proviene dalla Caritas, direbbe sì alla Moschea e alle nozze gay, ma cosa molto più grave (!!!), si oppone al finanziamento delle scuole private.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Diadora Cyclette Diadora Atlas
149 €
315 € -53 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora