×

Cagliari-Palermo 2-2. La cronaca del match

Pirotecnico pareggio esterno per il Palermo allenato da Delio Rossi, che oggi pomeriggio al “Sant’Elia” ha chiuso sul punteggio di 2-2 la sfida con il Cagliari. Sotto di due reti, i rosa hanno creduto fino alla fine nella possibilità di tornare dalla Sardegna con un risultato positivo e, dopo aver accorciato le distanze con Miccoli, hanno completato la rimonta con Hernandez nell’ultima azione dell’incontro.

Tra i siciliani, in campo fin dal primo minuto Hernandez a comporre il tandem d’attacco con Cavani, mentre Miccoli parte dalla panchina: Rossi schiera il consueto 4-3-1-2 con Liverani in cabina di regia e Pastore nel ruolo di trequartista. Modulo speculare per i sardi allenati dal debuttante Melis, con Cossu ad agire alle spalle di Ragatzu e Nenè.

Prima del fischio d’inizio un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime della frana in Val Venosta. Dopo le battute iniziali al 3’ percussione di Hernandez lungo la corsia di destra, ma la cavalcata del numero 90 rosanero viene neutralizzata dall’uscita di Marchetti, che resta a terra qualche secondo leggermente infortunato. All’8’ il calcio di punizione di Nenè si infrange sulla barriera. Un minuto dopo, apertura di Pastore per Cavani, che entra in area e mette in mezzo senza però trovare nessun compagno pronto alla ribattuta. Al 10’ Sirigu respinge il destro dai venti metri di Dessena. Al 12’ traversone di Balzaretti dalla sinistra e spizzata al centro di Hernandez alla ricerca di Cavani, ma Astori intercetta ed allontana. Al 15’ velonoso tiro-cross di Agostini respinto con i pugni da Sirigu: sugli sviluppi del corner termina alto il colpo di testa di Nenè.

Al 22’ Cossu ci prova con il destro da fuori area, palla smorzata in calcio d’angolo dalla difesa rosanero. Un minuto più tardi, Balzaretti mette in mezzo un rasoterra teso, Marchetti intuisce ed anticipa Cavani pronto al tap-in. Al 26’ Palermo ad un passo dal gol con Goian, che di testa colpisce la traversa sull’ennesimo cross di Balzaretti. Ma un minuto più tardi i padroni di casa passano in vantaggio con un destro al volo di Cossu. Alla mezzora Sirigu in due tempi blocca un colpo di testa di Nenè. Al 35’ destro di Cossu dalla distanza, palla fuori. Al 44’ lo stesso numero 7 sardo fugge via in contropiede verso la porta avversaria, provvidenziale la chiusura in corner di Nocerino.

Nell’ultima azione del tempo, corner di Liverani ed incornata di Goian, Marchetti salva il risultato.Dopo l’intervallo entrambe le squadre ritornano in campo con gli stessi undicesimi del primo tempo. Al 4’ della ripresa tentativo dal limite di Cavani, ma il suo destro viene ribattuto dal corpo di Ariaudo. Un minuto dopo, azione in contropiede del Cagliari culminata nel tiro di Nenè bloccato da Sirigu. Al 9’ conclusione di prima intenzione di Cassani respinta da Ariaudo. Un minuto dopo nel Cagliari fuori Ragatzu, dentro Matri. Al 13’ secondo cambio per i sardi con Pisano che lascia il posto a Marzoratti. Un minuto più tardi, ammonizione pesante per Goian che, diffidato, salterà il match con il Milan. Al 15’ destro di Cavani da posizione angolata, Marchetti si oppone. Al 17’ nel Palermo Cavani lascia il posto a Miccoli. Due minuti dopo il nuovo entrato serve Pastore che scarica in porta un destro parato dal portiere di casa. Al 22’ ci prova Dessena dalla distanza, palla fuori. Un minuto dopo è la volta di Miccoli, che da posizione defilata non inquadra lo specchio. Alla mezzora padroni di casa pericolosi in avanti con Cossu, ma il numero 7 rossoblù non riesce a concretizzare. Al 31’ nel Cagliari Jeda rileva Cossi, mentre nel Palermo Bertolo prende il posto di Nocerino. Setti minuti più tardi, cross di Balzaretti per la testa di Goian, palla fuori. Al 41’ il raddoppio del Cagliari lo sigla Jeda, abile a battere Sirigu dopo al culmine di un’azione di contropiede. Due minuti dopo, Miccoli dimezza lo svantaggio con un gran tiro al volo da dentro l’area. Dopo il gol nel Palermo Pastore lascia il posto a Budan. Il nuovo entrato sfiora immediatamente il pari con un colpo di testa calibrato che viene però neutralizzato da Marchetti. Con i rosa sbilanciati in avanti alla ricerca del 2-2, il Cagliari al 45’ si rende ancora una volta pericoloso con Matri, ma Sirigu respinge con i piedi. Al 2’ minuto di recupero Budan colpisce in pieno la traversa. Due minuti dopo ci pensa Hernandez a mettere dentro di testa la palla del definitivo 2-2 nell’ultima azione del match.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche