×

Calabria, mascherine in spiaggia dall’elicottero: la campagna elettorale del candidato leghista

Il candidato leghista Leo Battaglia ha lanciato dall'elicottero delle mascherine con tanto di messaggio elettorale. Moltissime le critiche.

Calabria mascherine spiaggia lega

Piovono letteralmente critiche dopo che il candidato leghista Leo Battaglia ha lanciato dall’elicottero su diverse spiagge della Calabria migliaia di mascherine contenute nel cellophane. Una mossa che non si è rivelata proprio efficace se si pensa che tali mascherine, lanciate in diverse spiagge proprio in concomitanza con Ferragosto sono arrivate addirittura in mare con evidenti problemi di inquinamento.

Ed è forse proprio l’inquinamento la criticità maggiore: la Calabria al pari della Sicilia e della Sardegna è stata profondamente colpita dagli incendi senza contare uno dei principali punti al centro del Governo Draghi ossia la transizione ecologica. “Una vergogna”, ha dichiarato De Magistris sindaco di Napoli e candidato alla presidenza della Regione Calabria.

Calabria mascherine spiaggia Lega, metà finiscono in mare

Sono diverse le spiagge nelle quali si è assistito in questa giornata di Ferragosto alla “pioggia di mascherine” ed in particolare nell’alto jonio cosentino. Rossano-Corigliano, Trebisacce, Marina di Albidona… sono solo alcuni esempi come racconta anche Nicola Lavitola su Facebook: “Un elicottero che procedeva in direzione Taranto lanciava buste di plastica con dentro mascherine e manifesti elettorali della Lega Salvini.

L’elicottero volava basso, sicuramente al di sotto dei 150 metri, mettendo in pericolo la presenza di tutte le persone presenti sul litorale. Le buste (rigorosamente di plastica) lanciate in grandi quantità. Metà finivano in mare. Ho denunciato alla Guardia costiera e alla Guardia di Finanza”.

Calabria mascherine spiaggia Lega, De Magistris

Non meno al veleno solo le parole di Luigi De Magistris, attuale sindaco di Napoli e candidato alla presidenza della regione Calabria che – scrive la Repubblica – ha dichiarato: “Questa mattina, domenica di Ferragosto, nell’Alto Jonio cosentino, un elicottero a bassa quota vola sulle spiagge e scarica in mare e in spiaggia bustine di plastica contenenti una mascherina chirurgica con la scritta ‘Lega Salvini, Leo Battaglia’ e il simbolo della Lega.

Azioni ripetute a Marina di Albidona, Trebisacce, Rossano-Corigliano, Villapiana e altri comuni. Una vergogna”.

Calabria mascherine spiaggia lega, Scanzi: “Una mossa ‘geniale'”

Non ultimo anche Andrea Scanzi ha scritto un lungo post a tratti canzonatorio definendo il candidato leghista Leo Battaglia “un genio”:

“Ma di questo genio ne vogliamo parlare? Leo Battaglia, agente immobiliare di Castrovillari, candidato della Lega alle regionali calabresi del 3 e 4 ottobre. Questo luminare contemporaneo ha pensato bene di scaricare sulla costa e sul mare della Calabria, tramite elicottero a bassa quota, centinaia di involucri di plastica, contenenti – oltre alla maschera chirurgica – un volantino con il nome del politico, il logo del partito e la scritta “omaggio”.

Una mossa geniale e a suo modo coerente, perché la Lega – che in Calabria governa – mostra di impegnarsi con successo nell’inquinare mare e spiagge. Un’attività che gli riesce decisamente meglio rispetto al far funzionare i depuratori per il mare e a smaltire i rifiuti.
Per la cronaca, il vispo e sveglio Leo Battaglia è lo stesso che per le regionali del 2014 – quando si candidò senza successo per Fratelli d’Italia – aveva fatto imbrattare i muri di tutto il cosentino, in particolare le strade statali e provinciali, con lo slogan “Leo Battaglia alla Regione” scritto a bomboletta spray. Un genio vero. Infatti si è candidato sia con Meloni che con Salvini. Ha proprio i requisiti ideali per piacere a entrambi!”

Contents.media
Ultima ora