> > Calabria, terremoto di magnitudo 3.1 a cinque chilometri da Antonimina

Calabria, terremoto di magnitudo 3.1 a cinque chilometri da Antonimina

terremoto calabria

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.1 è stata registrata a 5 km da Antonimina, in provincia di Reggio Calabria, in Calabria, lunedì 26 settembre.

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.1 ha fatto tremare la terra in provincia di Reggio Calabria, in Calabria.

Il fenomeno sismico è stato registrato dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle ore 15:11:20 di lunedì 26 settembre. L’epicentro è stato individuato a 5 chilometri da Antonimina e ha avuto una profondità di 17 chilometri.

Calabria, terremoto di magnitudo 3. 1 a cinque chilometri da Antonimina

Nel pomeriggio di lunedì 26 settembre, alle 15:11:20 ora italiana, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) ha rilevato una scossa di terremoto di magnitudo 3.1 in prossimità di Reggio Calabria, in Calabria.

Il terremoto di magnitudo 3.1, sulla base delle informazioni diramate dall’Ingv, ha avuto un epicentro localizzato a 5 km a nord ovest del comune di Antonimina, in provincia di Cosenza, mentre l’ipocentro ha avuto una profondità pari a 17 chilometri. Per quanto riguarda le coordinate geografiche del sisma registrato entro i confini calabresi, sono state indicate una latitudine pari a 38.3090 e una longitudine pari a 16.1140.

La scossa, la cui entità viene descritta nella scala Richter come un episodio “molto leggero”, non ha provocato danni a cose o persone ma è stata avvertita in svariate zone della Regione.

Caratteristiche del sisma

Il terremoto di magnitudo 3.1, avvenuto in provincia di Cosenza, è stato individuato dalla Sala Sismica INGV-Roma e si è concentrato soprattutto nell’area orientale del comune di Bianchi. Il fenomeno è stato avvertito in modo lieve, specialmente nei comuni situati entro 20 chilometri dall’epicentro.

A questo proposito, tra i comuni situati entro 10 chilometri dall’epicentro del sisma, figurano Antonimina (RC) a 5 chilometri di distanza; Cittanova (RC), a 6 chilometri di distanza; Molochio (RC), a 7 chilometri di distanza; Ciminà(RC), a 7 chilometri di distanza; Canolo (RC), a 8 chilometri di distanza; San Giorgio Morgeto (RC), a 9 chilometri di distanza; Terranova Sappo Minulio (RC), a 9 chilometri di distanza; Agnana Calabra (RC), a 10 chilometri di distanza; Gerace (RC), a 10 chilometri di distanza; Taurianova (RC), a 10 chilometri di distanza.

Tra le città con più di 50.000 abitanti situate entro 100 km dall’epicentro del fenomeno, infine, il sisma è stato localizzato dall’INGV a 47 km a nord est di Reggio Calabria; a 50 km a est di Messina; a 76 km a sud di Lamezia Terme; a 79 km a sud ovest di Catanzaro.

LEGGI ANCHE: Maltempo in Sicilia, nubifragio a Trapani ed Erice: fiumi d’acqua nelle strade