Calciomercato Napoli, cessione in vista per Giuntoli - Notizie.it
Calciomercato Napoli, cessione in vista per Giuntoli
Calcio

Calciomercato Napoli, cessione in vista per Giuntoli

Calciomercato Napoli

Nel giro di poche ore, il direttore sportivo partenopeo potrebbe ufficializzare la cessione di un giocatore ad un club di Serie A.

Calciomercato Napoli, dopo aver conquistato l’accesso alla fase a girone di Champions League e vinte le prime due gare di Serie A, il club azzurro si appresta a cedere i giocatori che non rientrano più nei piani di mister Sarri. In attesa di capire quale sarà il futuro di Pepe Reina, il direttore sportivo partenopeo Cristiano Giuntoli starebbe per cedere alla Sampdoria Duvan Zapata.

La Samp sta per cedere Schick alla Roma e, secondo quanto riporta il ‘Corriere dello Sport’, dopo aver definito l’affare coi giallorossi, incontrerà il Napoli per chiudere l’operazione Zapata, già impostata nei giorni scorsi. Ferrero, infatti, avrebbe già trovato l’accordo col calciatore per un quinquennale, ora attende la risposta degli azzurri alla proposta di 16 milioni di euro. Zapata nei mesi scorsi è stato anche nel mirino del Torino, che non è riuscito ad affondare il colpo. Intanto, oltre al colombiano, anche Pavoletti, arrivato soltanto lo scorso gennaio, sembra pronto a lasciare il club di De Laurentiis.

A breve potrebbe terminare anche l’avventura partenopea di Leonardo Pavoletti.

A pochi giorni dalla chiusura del mercato, il roccioso attaccante sta vagliando la migliore destinazione per il suo futuro, che potrebbe essere a Cagliari o Sassuolo. I due club, infatti, si sono fatti avanti nei giorni scorsi, ma le ingenti richieste degli azzurri hanno rallentato le trattative. De Laurentiis vorrebbe cederlo a titolo definitivo o sulla base di un prestito oneroso da 2,5 milioni di euro. L’offerta delle due compagini per l’acquisto definitivo, invece, non si avvicina alla richiesta di circa 15 milioni fatta dal club partenopeo. I prossimi giorni saranno decisivi per il futuro dell’attaccante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche