Categorie: Cronaca
|
6 Luglio 2021 15:41

Caldo record in Lapponia, registrati 33,6 gradi: il mese di giugno è il più caldo dal 1844

Condividi

Caldo record in Lapponia, registrati 33,6 gradi con il mese di giungo che è il più caldo dal 1844, temperature altissime anche in Norvegia e Svezia

In Lapponia colonnina di mercurio in su e caldo record con 33,6 gradi registrati e un mese di giugno che è il più caldo dal 1844. E il fenomeno non riguarda solo la Lapponia, ma è evidente che nel paese iconico delle renne e di Babbo Natale la faccenda fa molto più specie, anche se in Oregon ad esempio le cose non vanno molto meglio.

La media del periodo, secondo i dati raccolti dall’Istituto meteorologico finlandese, è stata superata di 6-8 gradi e nella città di Kevo si sono raggiunti i 33,6 gradi, roba che non si misurava dal 1914.

Caldo record in Lapponia, poi vicino al Polo Nord e in Svezia

Per non parlare della contea norvegese di Saltdal, vicino al Circolo Polare Artico, dove con 34 gradi si è raggiunto è il livello più alto di sempre.

Idem per la Svezia, in cui molte regioni stanno patendo i livelli di caldo di un giugno che è il terzo più rovente di sempre. Le temperature registrate in questi giorni sembrano suggerire insomma un’estate tutt’altro che “nella norma”, come indicato da molte previsioni meteo delle scorse settimane, e il caso della Lapponia è iconico.

Dopo il caldo record in Lapponia arriva anche l’afa in Nuova Zelanda

Ma ad essere interessati da queste eccezionali ondate di caldo sono in pratica tutte le zone agli estremi dei due emisferi del pianeta, con una particolare predilezione per quello nord ma solo in virtù del fatto che la morfologia della terra gli assegna più terre emerse del gemello meridionale, quasi per intero occupato dagli oceani e dalle parti terminali dei grandi continenti di Africa e Sudamerica; lì dominano i venti che non hanno ostacoli e gli incendi sulla terraferma sarebbero praticamente incontrollabili.

Ondata di caldo record in Lapponia e incendi killer in Usa e Canada

Nord America e Canada ad esempio vivono condizioni di caldo estremo da settimane e da quelle parti gli incendi boschivi stanno facendo vittime e sfollati a centinaia. Nel solo nello stato dell’Oregon sono già morte 95 persone e nella Columbia Britannica i morti si contano a decine. Spostandosi a sud dell’equatore si rileva che giugno 2021 è stato il mese più caldo di sempre anche in Nuova Zelanda; lì le temperature hanno raggiunto un nuovo record dal 1909, anno in cui si sono iniziate a registrare le temperature.

Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

I più letti

Israele, muore di covid il leader dei no vax, pubblicava video anche dall’ospedale: “Lo stato agisce con metodi coercitivi criminali. Non arrendetevi!"

Conosce un 24enne e si fidanza con lui, lei ha 61 anni: “Vita sessuale fantastica”. Cheryl e Quran si conoscono da quando lui aveva soltanto 15 anni

Una professoressa sudafricana di storia è accusata di aver avuto rapporti con almeno cinque suoi alunni durante gli anni che vanno dal 2013 al 2020.

Ex ufficiale della Cia morto per Covid: complottista e no vax: si era contagiato durante il suo tour all'interno del Crosby Center di Belfast, nel Maine

Una donna ha ucciso il figlio di 12 anni a colpi di pistola, perché aveva perso una scheda SD. La donna è stata arrestata.

Mark Bryan è un ingegnere di 61 anni sposato ed etero, ma ha la passione di vestirsi come una donna.

I medici scoprono uno stupro su una bimba di quattro anni dopo una visita per una febbre alta: le condizioni della piccola.

Non ce l'ha fatta la youtuber Laura Powell, che lottava contro un tumore al cervello: i video erano destinati ai pazienti nella stessa situazione.

Veronica Wolski, attivista statunitense di QAnon contro i vaccini, è morta a causa di una polmonite causata dal covid. Aveva 64 anni.

Lyudmila R, 63 anni, è accusata del brutale omicidio del figlio, ma ha evitato il carcere per i maltrattamenti subiti: "Ha tentato di stuprarmi".

';

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.