×

California, famiglia deceduta durante una gita: giallo sulle cause della morte

In California, una famiglia è deceduta durante una gita alla Sierra National Forest: le cause della morte non sono ancora state individuate.

Morte

Una famiglia è deceduta in un’area della Sierra National Forest, in California, negli Stati Uniti d’America. Le cause che hanno portato alla prematura scomparsa dell’intero nucleo famigliare, tuttavia, sono al momento avvolte nel mistero.

California, famiglia deceduta durante una gita: giallo sulle cause della morte

Nella giornata del 17 agosto, l’ingegnere informatico Jonathan Gerrish, 45 anni; sua moglie Ellen Chung, 31 anni; Muji, la loro bambina di un anno, e il cane sono stati rinvenuti senza vita in una zona situata all’interno della Sierra National Forest, in California, negli Stati Uniti d’America.

In particolare, il luogo presso il quale è stata trovata la famiglia è noto come Devil’s Gulsh: la meta era stata scelta per fare una gita e trascorrere alcune ora in spensieratezza.

A distanza di quasi un mese dal drammatico evento, le cause che hanno provocato la prematura scomparsa dei membri della famiglia sono ancora sconosciute.

In seguito alle prime ipotesi legate alla presenza di un’alga tossica, inizia a farsi sempre più insistente la possibilità che Garrish, Chung, Muji e il loro fedele cane siano stati colpiti da un fulmine.

California, famiglia deceduta durante una gita: ipotesi alga tossica

Sulla base delle informazioni riportate dal quotidiano britannico Daily Mail, l’ipotesi del fulmine è scaturita in seguito ai risultati dell’autopsia condotta sui corpi del 45enne, della moglie, della bambina e del cane.

I risultati dell’esame, infatti, hanno rivelato che i membri della famiglia non sono deceduti a causa dell’inalazione di gas emessi da una vicina miniera né rappresentano una conseguenza di ferite provocate da armi da fuoco o oggetti contundenti.

Restano, quindi, ancora in fase di accertamento, le ipotesi relative alla presenza di alghe tossiche nelle vicinanze del fiume Merced oppure al fulmine.

La pista legata alle alghe tossiche è stata avanzata dopo aver analizzato alcuni campioni d’acqua, risultati positivi alle alghe.

Per questo motivo, venerdì 3 settembre, le forze dell’ordine hanno deciso di chiudere circa 28 miglia del fiume Merced, in corrispondenza del tratto che intercorre tra la città di Briceburg e la città di Bagby.

California, famiglia deceduta durante una gita: ipotesi fulmine

Le forze dell’ordine stanno aspettando che vengano resi noti anche i risultati relativi agli esami tossicologici della famiglia deceduta. Nel frattempo, stanno valutando anche la possibilità che il 45enne, sua moglie, la bambina e il cane siano stati colpiti da un fulmine.

In considerazione di quanto asserito dal National Weather Service, “il fulmine provoca principalmente una lesione al sistema nervoso, spesso con lesioni cerebrali. Raramente si verificano ustioni gravi”.

I corpi recuperati a Devil’s Gulsh, del resto, non mostravano traumi evidenti, come ribadito dalle autorità locali che si stanno occupando del caso.

A questo proposito, lo sceriffo della contea di Mariposa, Jeremy Briese, ha dichiarato: “Casi come questo ci richiedono di essere metodici e accurati, raggiungendo ogni risorsa che possiamo trovare per aiutarci a fornire quelle risposte il più rapidamente possibile”.

Contents.media
Ultima ora