×

California, ingente quantità di petrolio dispersa nell’oceano: si temono pesanti danni ambientali

L'incidente sarebbe avvenuto sabato 2 ottobre, nella California del sud. Ha causato la dispersione di più di mezzo milione di litri di petrolio.

Huntington Beach, California

In California, un’ingente quantità di petrolio si è dispersa in mare, facendo scattare l’allarme per possibili pesanti danni ambientali. Nella mattina statunitense di domenica 3 ottobre la situazione non è stata ancora del tutto risolta.

Leggi anche: Un’enorme cometa punta verso il sistema solare

California, pesante disastro ambientale

Il quotidiano statunitense Los Angeles Times ha reso per primo pubblica la notizia. I fatti sarebbero avvenuti sabato 2 ottobre, nella California del sud. L’incidente sembrerebbe essersi verificato su una piattaforma offshore. Ha causato la dispersione in mare di più di mezzo milione di litri di petrolio.

Nelle acque californiane si è formata una macchia di una grandezza superiore ai 30 km quadrati. Quest’ultima ha investito prima la zona di Newport Beach, poi quelle di Orange County.

Infine, nella notte statunitense, è arrivata pure a Huntington Beach.

Incidente nella California del Sud, la situazione a Huntington Beach

Jennifer Carey, la portavoce di Huntington Beach, ha commentato: “Classifichiamo questa come un perdita di petrolio estremamente rilevante e per noi è una delle principali priorità mitigare qualsiasi apprensione di tipo ambientale”.

Carey ha inoltre riferito che i bagnini dell’area di Huntington Beach si sono presto adoperati per tentare di limitare i danni.

Lo hanno fatto, innanzitutto, mettendo delle barriere galleggianti, chiamate booms, per provare a frenare l’arrivo del petrolio.

Leggi anche: Molnupiravir, la pillola di Merck riduce il rischio di ospedalizzazione e morte a causa del Covid

Le autorità di Huntington Beach hanno pubblicato un comunicato nelle prime ore di domenica 3 ottobre. In esso si legge: “Mentre la perdita non è stata completamente fermata, sono stati completati i lavori preliminari per riparare il sito della perdita di petrolio”.

Le stesse autorità hanno anche dichiarato che si sono già rilevati “significanti effetti ecologici”. Quest’ultimi coinvolgono sia la spiaggia che le zone paludose.

Inoltre, hanno aggiunto: “In questo momento, a causa della tossicità creata dalla perdita di petrolio, la città chiede che tutte le persone rimangano lontane dalla spiaggia e che evitino di entrare in contatto con aree contaminate”.

Disastro in California, gli altri aiuti

Secondo quello che è stato riferito dal dipartimento californiano della pesca e della fauna selvatica, si sono subito attivati dei team di sorveglianza e pulizia.

Inoltre, pure l’Università della California sembra essere entrata in campo. Infatti, l’ente stesso ha spiegato di aver messo a disposizione del personale per aiutare nella risoluzione dell’incidente.

Leggi anche: USA, inseguimento polizia in Texas: morte la star di TikTok Gabriel Salazar e altre tre persone

Contents.media
Ultima ora