×

Calo delle temperature: come proteggersi da mal di gola, raffreddore e virus influenzali

Il drastico calo delle temperature annunciato nei prossimi giorni potrebbe causare l’insorgere di malanni: ecco alcuni suggerimenti per proteggersi.

Raffreddore

Nei giorni che caratterizzeranno la seconda metà di agosto, le previsioni meteo annunciano un drastico calo delle temperature che potrebbe tradursi nel rischio di ammalarsi. Ecco, quindi, alcuni suggerimenti per prevenire eventuali mal di gola, raffreddori o virus simil influenzali.

Calo delle temperature: come proteggersi da mal di gola, raffreddore e virus influenzali

Il repentino calo di temperatura che si manifesterà nei prossimi giorni metterà in stand-by il caldo intenso e afoso che ha travolto l’intera penisola italiana nella prima metà del mese di agosto. D’altra parte, oltre che a dare sollievo, un rapido abbassamento delle temperature rischia di generare il manifestarsi di fastidiosi malanni come raffreddori, mal di gola o altri sintomi tipici dello stato influenzale.

In questo particolare periodo vissuto all’insegna della pandemia da coronavirus, le conseguenze che spesso caratterizzano i passaggi drastici da temperature elevate a temperature più fresche risultano essere più allarmanti che mai. Pertanto, può essere utile tentare di proteggersi per non ammalarsi sul finire dell’estate.

Calo delle temperature, come evitare di ammalarsi: limitare le esposizioni agli sbalzi climatici

Gli sbalzi climatici che, talvolta, possono caratterizzare il periodo estivo infondono particolare carica e vitalità a molti virus simil influenzali.

In queste circostanze, infatti, i cambi di temperatura più repentini producono effetti significativisull’organismo umano, generando particolari conseguenze sulla clearence mucociliare. Con l’espressione “clearence mucociliare”, si intende un meccanismo di difesa che fa parte delle prime vie aeree dell’apparato respiratorio.

Il modo più efficace per tutelarsi dai cambi di temperatura è cercare di limitare le esposizioni agli sbalzi climatici. Può essere utile, quindi, portare con sé delle giacche o dei maglioncini e resistere in questo modo alla tentazione di abbandonarsi al fresco avvertito sulla pelle che, pur sembrando rigenerante, può in realtà portare a sviluppare infreddature di svariata intensità.

Calo delle temperature, come evitare di ammalarsi: suggerimenti utili

Un’altra accortezza utile per non ammalarsi durante il presentarsi di cambi di temperatura consiste dell’abbandonare abitudini tipiche dell’estate volte a sperimentare un maggior refrigerio. Tra queste, ad esempio, possono essere citate la tendenza a lasciare a lungo i capelli bagnati oppure tenere perennemente l’aria condizionata accesa.

Inoltre, con gli sbalzi climatici, si verifica in evitabilmente una ripresa dei virus: in questo contesto, dunque, valgono le medesime regole applicate a livello nazionale per contrastare la diffusione del SARS-CoV-2. È utile, infatti, evitare di frequentare posti affollati e lavarsi frequentemente le mani, evitare il contatto delle mani con naso, occhi e bocca e aiutarsi indossando la mascherina, già obbligatoria a causa del Covid.

Nel caso in cui si dovessero avvertire sintomi compatibili con l’influenza, sarà necessario consultare il proprio medico di famiglia al fine di ottenere una diagnosi accurata.

Contents.media
Ultima ora