> > Camera: al via il divieto di produzione e vendita di carne coltivata

Camera: al via il divieto di produzione e vendita di carne coltivata

carne coltivata camera divieto

La Camera ha approvato con 159 sì, 53 no e 34 astenuti il disegno di legge contro la carne coltivata

La Camera ha approvato il divieto di produzione e vendita della carne coltivata in Italia, diventando così il primo paese in Europa a introdurre tale misura.

Camera: approva il divieto sulla carne coltivata in Italia

Il disegno di legge, presentato dal ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, ha ottenuto 159 voti a favore, 53 contrari e 34 astenuti. La maggioranza ha sostenuto il testo, mentre il Partito Democratico si è astenuto e il Movimento 5 Stelle insieme ad Avs hanno votato contro.

Il disegno di legge, presentato dal Masaf e dal ministero della Salute, proibisce la produzione e commercializzazione di alimenti e mangimi derivanti da colture cellulari o tessuti di animali vertebrati, includendo anche il divieto di denominare carne i prodotti trasformati contenenti proteine vegetali.

All’esterno di Palazzo Chigi, tensioni tra il deputato di +Europa Benedetto Della Vedova e il presidente di Coldiretti, Ettore Prandini, le forze dell’ordine sono intervenute per separare le due “fazioni”.

Divieto carne coltivata: tensioni tra le parti

Della Vedova, come riporta tgcom24.mediaset.it, ha denunciato l’aggressione come eversiva, affermando che la situazione stesse degenerando. Prandini ha respinto le scuse, annunciando la sua intenzione di denunciare Della Vedova e giustificando la spinta come reazione agli insulti rivolti agli agricoltori.

Il ministro Lollobrigida ha espresso solidarietà a Della Vedova, condannando la violenza, ma ha confermato un incontro con i rappresentanti di Coldiretti.