×

Camorra, arrestate 4 donne del clan di Michele Zagaria

Quattro donne sono state arrestate stamane per ricettazione aggravate. Sono tutte imparentate con Michele Zagaria, boss dei casalesi.

default featured image 3 1200x900 768x576

Camorra, arrestate quattro donne tutte affiliate al clan dei casalesi. Legate da un rapporto di parentela con il boss Michele Zagaria, le quattro donne sono state sottoposte ad un’ordinanza cautelare. Tutte sono state incarcerate a seguito di un blitz eseguito dal Centro operativo di Napoli e dal Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria.

Le accuse sono di aver gestito gli stipendi degli affiliati del clan. Erano loro le destinatarie di risorse del clan che poi sono state utilizzate per il pagamento delle somme pattuite con gli esecutori dei piani del gruppo camorristico.

Camorra, quattro arresti

L’operazione gestita dalla Dia di Napoli è stata effettuata questa mattina. A finire in manette, con l’accusa di ricettazione aggravata, sono state: Beatrice Zagaria, Tiziana Piccolo, Patrizia Martino e Francesca Linetti.

Tutte imparentate con il gruppo dei casalesi, le donne gestivano le risorse del clan. Beatrice risulta essere la sorellastra del boss Michele Zagaria, capogruppo dell’omonima organizzazione mafiosa e attualmente incarcerato. Tiziana Piccolo è moglie di Carmine Zagaria, fratello di Michele e sottoposto attualmente alla sorveglianza speciale a San Marcellino perchè unico dei fratelli ad essere stato scarcerato. Patrizia Martino è la moglie di Antonio Zagaria, altro fratello di Michele. Francesca Linetti è sposata con un altro dei fratelli di Michele, Pasquale, ritenuto l’imprenditore del clan per la sua capacità di investire soldi nel nord Italia.

La donna, domiciliata in Campania, è residente in Emilia Romagna.

Arresti camorra

L’indagine condotta dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura di Napoli è stata fondata su accertamenti patrimoniali, intercettazioni e dichiarazioni di collaboratori di giustizia. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa per una sorella e per le mogli dei fratelli di Michele Zagaria, capo clan dell’omonima famiglia di mafiosi. L’inchiesta è stata portata avanti dai sostituti procuratori Alessandro D’Alessio e Maurizio Giordano della Dda.

Le quattro donne devono rispondere di ricettazione aggravata ex art. 7 L. 203/91 perche’ destinatarie di risorse dell’organizzazione riservate al pagamento dello “stipendio” mensile agli affiliati.

Michele Zagaria

Michele Zagaria è, come è noto, il boss del clan dei Casalesi. Era il 15 novembre quando il boss inscenò una protesta in video conferenza dal carcere di Milano Opera dove è detenuto in regime di 41 bis. Il motivo del suo disappunto è la fiction andata in onda sulla Rai che raccontava la sua attività e la sua cattura.

?cmcMollkGkRgKmRhzK7M0kZMPhgM3j3IgJUJ4m4JIj7ikLTgPM8mRkYiNJ2Ili2I4gkllkOM3KFKRG1MlKUj3jAK8lPKdMZjNhimqHEJ7IkLGHhj8iQMnhgM3JViKhJh2ijHOkEkyfkLFO0mpy65w1
Contents.media
Ultima ora