×

Campagna Vaccinazione: Inizio 11 Ottobre

Prenderà il via ufficialmente lunedì 11 ottobre la campagna di vaccinazione antinfluenzale su tutto il territorio regionale, con modalità differenti legate all’organizzazione delle singole aziende sanitarie locali e alla distribuzione del vaccino presso gli ambulatori dei medici di medicina generale.
«L’intervento di profilassi – afferma Caterina Ferrero, assessore alla tutela della salute e sanità – si rivolge prevalentemente ai soggetti ultrasessantacinquenni, bambini e adulti affetti da patologie croniche dell’apparato circolatorio o respiratorio, metaboliche, neurologiche, che comportano carente produzione di anticorpi, al personale di assistenza o ai familiari di soggetti a rischio e alle persone addette ad attività lavorative di interesse collettivo. Per tutte queste categorie il vaccino è totalmente a carico del Servizio sanitario nazionale».

La vaccinazione è gratuita anche per le donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, per chi è ricoverato in strutture per lungodegenti, per medici e personale sanitario di assistenza, per familiari e persone a contatto di soggetti ad alto rischio, per gli addetti di poste e telecomunicazioni, per i volontari dei servizi sanitari di emergenza, per il personale di assistenza nelle case di riposo e negli asili nido, per gli insegnanti delle scuole dell’infanzia e dell’obbligo.

Infine, saranno vaccinati gratuitamente coloro che, per motivi di lavoro, sono a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani: allevatori, addetti all’attività di allevamento, addetti al trasporto di animali vivi, macellatori e vaccinatori, veterinari pubblici e libero-professionisti.

«Chi, invece, non rientra nelle categorie a rischio – afferma l’assessore Ferrero – può informarsi dal proprio medico di base sull’opportunità o meno di sottoporsi al vaccino».

Durante la stagione 2009-2010 sono stati vaccinati 609.568 anziani ultrasessantacinquenni (il 60,57% della popolazione di riferimento) e 178.412 piemontesi di età compresa tra 0 e 64 anni, appartenenti alle categorie aventi diritto.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche