Campionato serie A Milan: finalmente si parte | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Campionato serie A Milan: finalmente si parte
Sport

Campionato serie A Milan: finalmente si parte


Finalmente si parte! Domani sera alle 20 e 45 il Milan ospiterà a San Siro la Lazio di Eddy Reja. Si tratta di una partita molto difficile contro una squadra che lo scorso anno era partita fortissimo. I rossoneri nella passata stagione hanno raccolto soli 2 punti con i biancocelesti, due pareggi che testimoniano quanto il match sia ostico come ha confermato Max Allegri in conferenza stampa.
Con la Lazio è la partita più difficile che abbiamo da qui a dicembre– ha detto il ct – può permetterci di andare a Barcellona e a Napoli con la giusta mentalità“. Poi aggiunge: “Fino a quando non saremo in Spagna non se ne parlerà“.

Venerdì sarà una partita difficile perché è la prima che giochiamo in venti giorni a parte l’amichevole di Como. Per fortuna la condizione fisica è buona e l’approccio mentale pure. Fortunatamente un po’ di nazionali sono andati in giro a giocare e questa è una cosa buona.Bisogna essere pronti a livello mentale per giocare questa partita.

La Lazio quest’anno lotta per il campionato e si è rinforzata e come noi gioca insieme da un anno. E’ una squadra molto simile come gioco ma differente come caratteristiche con gli innesti di Cissè e Klose davanti. Giocherà una partita a viso aperto e credo che non giocheranno a metà campo come l’anno scorso: verrà fuori una bella partita

Milan più forte della passata stagione? “Se è più forte lo vedremo a fine giugno se porteremo a casa scudetto, Champions e Coppa Italia. Allegri più forte? Io da parte mia mi aspetto di aver imparato qualcosa in un anno di Milan e di metterci subito in carreggiata“.
Per quanto rirguarda la formazione Allegri non si sbilancia, ma rivela che “uno tra Aquilani e Nocerino potrebbe giocare dall’inizio” mentre “Robinho difficilmente sarà a disposizione“.
Valentina Ligas
redazioneligasvalentina@hotmail.com

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche