Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Canada, bomba in un ristorante: due attentatori in fuga
Esteri

Canada, bomba in un ristorante: due attentatori in fuga

Canada
Canada

Sarebbero due gli attentatori che hanno fatto esplodere una bomba nella città di Mississauga, a sud del Canada. Tre persone in gravi condizioni

Intorno alle 7 del mattino ora italiana di venerdì 25 maggio 2018, la città di Mississagua, in Canada, è stata vittima di un attentato. La matrice è ancora da verificare. Due uomini hanno fatto esplodere un ordigno in un ristorante indiano. Secondo i media locali almeno 15 persone sarebbero rimaste ferite, mentre la polizia regionale di Peel, che ha diffuso le immagini di due uomini incappucciati registrate dalle telecamere di sorveglianza, ha riferito che ci sono diversi feriti, tre dei quali gravi.

Esplosione in Canada

Le telecamere di sorveglianza del ristorante indiano preso d’assalto hanno ripreso 2 uomini incappucciati: sarebbero loro i presunti artefici dell’attentato e sono attualmente in fuga. Questo è quanto riferito con un tweet dalla polizia della municipalità regionale di Peel. La vicenda si è verificata poche ore fa, in Italia erano le 7 del mattino di venerdì 25 maggio 2018.

Canada

I due sospetti in fuga sono entrati nel locale di cucina indiana, il Bombay Bhel, e hanno fatto esplodere un ordigno rudimentale.

Tre feriti sembrerebbero essere in condizioni critiche. Sono stati ricoverati in un centro specializzato a Toronto. Così raccontato i media locali. La polizia ha diffuso immediatamente le immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza. Così, ha chiesto aiuto nell’identificazione dei due attentatori. La loro descrizione è stata riportata su Twitter.

Il ristorante si trova nella città di Mississauga, località meridionale nella provincia canadese dell’Ontario, nella parte occidentale dell’area metropolitana di Toronto. Oltre ai 3 feriti gravi, sarebbero almeno 15 le persone rimaste coinvolte nell’attacco. Si attendono ulteriori informazioni. La polizia continua a indagare ed è alla ricerca degli attentatori.

Solo un mese fa un altro attentato ha colpito il Canada. Un uomo alla guida di un furgone si è lanciato sulla folla uccidendo dieci persone a Toronto. A pochi chilometri di distanza era in corso la riunione del G7.

Canada: attentato sulla folla

Il 24 aprile 2018, ad appena un mese di distanza dalla nuova esplosione in Canada, la città di Toronto è stata vittima di un grave attentato.

Un giovane studente, 25enne di origini armene, ha falciato una folla di pedoni per due chilometri sulla strada più famosa della città, Yonge Street. Si è subito pensato a un gesto di follia. A pochi chilometri di distanza era in corso la riunione del G7.

Il bilancio era di 10 morti e 15 feriti. I coinvolti sono stati falciati da un furgone bianco salito su un marciapiede. Il veicolo ha travolto i pedoni per un tratto di strada di oltre due chilometri. “Un atto deliberato”, ha subito commentato la polizia. Sebbene non si fosse esclusa l’ipotesi terroristica, quella più accreditata dalla polizia e dai media locali è che possa essersi trattato di un gesto di follia

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Asia Angaroni 1477 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.