×

Canada: due chiese bruciate dopo la scoperta dei corpi dei bambini

Due chiese sono state bruciate in Canada in seguito al ritrovamento di alcune tombe anonime di bambini in luoghi gestiti dalla Chiesa.

due chiese bruciate in canada

Altre due chiese sono state date alle fiamme in Canada in seguito al ritrovamento di alcune tombe anonime di bambini in luoghi gestiti dalla Chiesa a Kamloop. Due luoghi di culto erano già stati bruciati nella Columbia Britannica.

Chiese bruciate in Canada, distrutte quelle di Sant’Anna e di Chopaka

In meno di un’ora sono state date alla fiamme le chiese di Sant’Anna e quella di Chopaka ed entrambe sono state distrutte. Questo è quello che ha raccontato il sergente Jason Bayda della polizia canadese a cavallo. Secondo gli inquirenti questi atti vandalici potrebbero essere connessi alle 750 tombe anonime scoperte vicino a un ex istituto gestito dalla Chiesa cattolica a Marieval. I resti di 215 bambini erano invece stati rinvenuti il mese precedente nei pressi di un altro ex pensionato della Chiesa.

Il 24 giugno sono stati poi scoperti i resti di altre 761 persone, anche in questo caso principalmente bimbi nativi, nei pressi di un’ex scuola di rieducazione cattolica nella provincia di Saskatchewan.

Chiese bruciate in Canada, le scuse di Trudeau

Il primo ministro canadese Justin Trudeau si è scusato, invitando Papa Francesco a fare lo stesso, e ha parlato di una possibile indagine penale sulla vicenda delle tombe trovate nei pressi degli istituti gestiti dalla Chiesa cattolica.

I media nordamericani hanno definito “indicibile” la scoperta dei 215 corpi di bambini nella Columbia Britannica, che ha confermato i sospetti che da anni si susseguivano sulla questione.

Trudeau ha riconosciuto gli errori commessi dal suo Paese, che per secoli ha provato ad assimilare i nativi alla popolazione locale. Sono stati circa 150mila i giovani indigeni, sia Inuit che Metis, forzatamente iscritti alle scuole residenziali e poi sottoposti a maltrattamenti e abusi sessuali.

Più di 4mila sono morti per malattie oppure per negligenza.

Chiese bruciate in Canada, decine di migliaia i bambini nativi sottratti alle famiglie nell’Ottocento

Nell’Ottocento, la pratica di sottrarre alla famiglie native i bambini per educarli alla nuova cultura importata dai coloni era diffusa sul territorio canadese. In quel periodo venne fondata la Kamloops Indian Residential School, oggi gestita dalla Chiesa cattolica. Molti tra i corpi ritrovati nella fossa comune nel cortile dell’istituto appartenevano a bambini di soli tre anni.

Leggi anche: Abusi e pedofilia: indagato Dziwisz, braccio destro di Wojtyla

Contents.media
Ultima ora