×

Cani mutilati da cuccioli per seguire i trend sui social: l’inchiesta nel Regno Unito

La moda dei cani mutilati fa discutere in Regno Unito.

cani

L’inchiesta da parte della BBC ha dato adito a numerose polemiche su quanto accaduto nel Regno Unito. Nella terra di Albione, si è di recente sviluppata la malsana pratica dei cani mutilati da cuccioli. Il tutto per seguire i trend sui social.

Una macabra e spietata moda che vede come vittime principali i nostri amici a quattro zampe. 

GB, cani mutilati: una pratica costosa

La richiesta di acquisto dei cani con le orecchie mutilate si spiega con la grande richiesta da parte di numerosi utenti sui social network. In Gran Bretagna questa consuetudine è ritenuta illegale. Essa, tuttavia, può arrivare a costare fino a 15mila euro. 

Cani mutilati: un atto illegale in Regno Unito

L’Animal Welfare Act considera la pratica dei cani mutilati illegale. Per sviare il problema, molti allevatori britannici non si fanno scrupoli a offrire anche passaporti falsi, cercando di dimostrare in questo modo che la mutilazione effettuata sul povero animale sia stata svolta in un altro paese. 

Cani mutilati: l’inchiesta della BBC

A un giornalista della BBC sottocopertura è stata offerta la possibilità di acquistare un cane mutilato alle orecchie, con tanto di passaporto e microchip, al costo di 13mila sterline, pari a circa 15mila euro.

L’allevatore Moheiz Adam ha detto al giornalista: “Se ti fanno domande dì che l’hai comprato così da un irlandese, che è venuto dall’Europa e che questo è tutto quello che sai”. Questa moda pare che sia nata dopo che alcuni influencer hanni pubblicato foto di cani mutilati appunto. 

Contents.media
Ultima ora