×

Caos M5s, Grillo: “Mi usano un po’ come condom per la protezione del Movimento”

Beppe Grillo scende a Roma a sciogliere i nodi: “Mi usano come condom per la protezione del Movimento, perciò devo dire che inizia bene e finirà meglio”

Beppe Grillo con Giuseppe Conte

Sul caos che in questi giorni minaccia il M5s Beppe Grillo l’ha buttata in ironia: “Mi usano un po’ come condom per la protezione del Movimento”. Il fondatore dei Cinquestelle ha scherzato ma non troppo dopo i summit romani per risolvere la crisi ai vertici. 

“Mi usano come condom”: la risposta di Beppe Grillo ai giornalisti sulla crisi M5s 

La riunione della serata del 10 febbraio fra i big pentastellati ed un team di legali per individuare una rotta da seguire dopo la sospensione cautelare di Giuseppe Conte ha prodotto una linea da adottare ed uno sfogo sardonico di Grillo. Che ai giornalisti ha detto: “Va tutto bene, mi usano un po’ come condom per la protezione del Movimento, capisci? E quindi devo dire che inizia bene, finirà ancora meglio, ciao a tutti”.

Le due grane di Grillo: un presidente “congelato” ed una guerra fra bande

Grillo ha incontrato un po’ tutti, da Luigi Di Maio a Conte. E i nodi da sciogliere erano due: non solo il pronunciamento del Tribunale di Napoli che ha “congelato” Conte ma anche i rapporti fra quest’ultimo e il ministro degli Esteri, tesissimi. Anche su questo Grillo ha deciso di essere netto in merito a quel suo “le sentenze si rispettano” di tre giorni fa.

Beppe e gli equivoci: “Io? Mai messo in dubbio la leadership di Giuseppe Conte”

Perciò ha detto: “Io non ho mai messo in dubbio la leadership di Conte. Assolutamente non l’ho mai fatto. Non scherziamo”. E Conte? Si giocherà la carta procedurale: “Presenteremo al tribunale un nuovo documento. Abbiamo avuto una riunione nella quale abbiamo esaminato tutti gli aspetti giuridici e siamo fiduciosi che, offrendo al tribunale un nuovo documento, potrà essere riconosciuto”.

Contents.media
Ultima ora