> > Caos migranti davanti alla Questura di Milano: Polizia lancia lacrimogeni

Caos migranti davanti alla Questura di Milano: Polizia lancia lacrimogeni

La polizia avrebbe contenuto disordini davanti alla Questura di Milano (foto da altro ambito)

Un atto di ingiustizia fra richiedenti innesca un parapiglia, caos migranti davanti alla Questura di Milano a via Cagni: la polizia lancia lacrimogeni

Caos migranti davanti alla Questura di Milano: la Polizia lancia lacrimogeni dopo che un gruppo cerca di saltare la fila per accedere agli uffici.

A quel punto, da quanto si apprende, gli animi si sono surriscaldati ed è nato qualche tafferuglio. I media spiegano che ci sono stati momenti di tensione, per la precisione al di fuori della sede distaccata dell’ufficio immigrazione della Questura di Milano in via Cagni

Caos migranti, la polizia lancia lacrimogeni

Tutto avrebbe avuto prologo nelle primissime ore del mattino: il media di Nicola Porro cita “una lunga coda di stranieri attende l’apertura degli uffici”.

E ci sono video in possesso della testata che mostrano “un’iniziale sequenza ordinata di persone che al freddo aspettano il loro turno”. Il parapiglia sarebbe invece scattato quando “un gruppo di egiziani, come riportano fonti informate su quanto successo”, avrebbe provato a scavalcare la fila portandosi in avanti rispetto alla coda  in attesa di poter  sbrigare le istanze per la protezione internazionale. 

Gli animi si scaldano, tocca al Reparto Mobile

Ovviamente lo stress dei lunghi tempi di attesa, il freddo pungente e singole situazioni hanno innervosito il clima. E a quel punto, scrivono i media “per evitare problemi di ordine pubblico a fronte anche delle 700 persone presenti, il Reparto Mobile ha dovuto lanciare alcuni lacrimogeni a mano”. A quel punto i più “bellicosi” si sono calmati e la fila è tornata normale.