×

Capodanno, festeggiamenti già iniziati in Nuova Zelanda e a Sydney

Auckland, tra le prime a festeggiare, si illumina di luci colorate. Tuttavia, a causa della pandemia, diversi spettacoli pirotecnici sono stati sospesi.

Capodanno Nuova Zelanda Sydney

Ogni anno porta con sé ricordi, emozioni e – ora più che mai – non poche difficoltà. Si saluta l’anno che finiscee si accoglie con entusiasmo il nuovo anno. Niente festeggiamenti in grande stile in Italia, dove la curva epidemiologica sta subendo un brusco incremento.

Il Capodanno è già iniziato a Sydney e Nuova Zelanda.

Il Capodanno a Sydney e in Nuova Zelanda

L’emergenza Covid fa paura in tutto il mondo. Ma con l’arrivo del nuovo anno non mancano i festeggiamenti.

Sydney e la Nuova Zelanda si preparano al nuovo anno, ma le autorità hanno annullato diversi spettacoli pirotecnici a causa della pandemia.

La decisione è stata presa per prevenire la diffusione del coronavirus. Il Paese fortunatamente non ha ancora affrontato l’arrivo della variante Omicron.

Capodanno, festeggiamenti già iniziati a Sydney e Nuova Zelanda

Dall’altra parte del mondo si comincia a festeggiare. I primi territori a salutare il 2022 sono le isole dell’Oceania.

Tra i primi grandi Paesi la Nuova Zelanda e l’Australia. Per accogliere il 2022, Auckland si colora con tante luci che illuminano le imbarcazioni e gli edifici della città.

Occhi all’insù in Australia, dove i festeggiamenti sono iniziati alle 21.00 con i “Fuochi d’artificio della famiglia”, seguiti dai “Fuochi d’artificio della notte”, sull’Harbor Bridge di Sydney. Gli spettacoli sono famosi in tutto il mondo, ma – a causa della pandemia – per il secondo anno consecutivo l’evento è a numero chiuso, con biglietti limitati e la raccomandazione di partecipare solo se vaccinati contro il Covid-19.

Capodanno, festeggiamenti già iniziati a Sydney e Nuova Zelanda: presto anche in Corea del Sud e in Giappone

Anche la Corea del Sud si prepara a dire addio al 2021 e accogliere il nuovo anno. I cittadini hanno già appeso i buoni propositi per l’anno nuovo, alcuni dei quali sono in mostra su un tabellone di Seoul.

Terminata in Giappone la cerimonia shintoista di preparazione per il nuovo anno che prevede la purificazione. Nel Paese intanto si attendono i 108 rintocchi a mezzanotte tipici della tradizione buddista.

Contents.media
Ultima ora