Caratteristiche del Violino francese | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Caratteristiche del Violino francese
Lifestyle

Caratteristiche del Violino francese

Violino francese
Stabilire l’origine di un violino in un paese specifico non è un processo semplice perché molte caratteristiche simili possono essere trovati in una serie di diverse scuole di liuteria, come le scuole tedesche e italiane. Il restauratore violino più celebri del ventesimo secolo è stato Simone Sacconi. Secondo Dario D’Attili che ha lavorato con lui, Sacconi ammirato il liutai francesi anche più di Stradivari perché erano simmetricamente più esigenti nella loro produzione.

Caratteristiche di un violino francese
Il violino francese ha generalmente angoli squadrati in contrasto con il design più arrotondato di modelli di altri paesi. Il corpo del violino ha una forma a clessidra, che comprende un attacco superiore, vita e inferiore incontro. Su un modello francese, l’incontro più bassa sarà leggermente più grande attacco superiore. A volte si vedrà inchiostro nero che orla il rotolo dello strumento. Si è erroneamente pensato per essere associato solo con violini di fabbricazione francese, responsabili di altri paesi usato questo effetto inchiostro come una caratteristica e, in particolare su strumenti cremonesi.

I Violini di Bouquay e Vuillaume
Jacques Bouquay, 1700-1730, fu della vecchia scuola francese, e molto influenzata dalla lavorazione italiana.

Lui, e altri di questo periodo, ha utilizzato un trasparente, vernice marrone caldo, simile a quella di Cremona. Era un maestro di scultura di scorrimento ei suoi strumenti tendevano ad avere un suono dolce, non così potenti come i modelli italiani.

Jean-Baptiste Vuillaume, 1798-1875, costruito strumenti bello, meraviglioso per giocare. Constatazione che gli acquirenti di violini tendevano a preferire uno strumento vecchio su un nuovo, avrebbe percorrere grandi distanze in Italia per trovare legno vecchio, anche mobili antichi, da cui partire per fare il suo violino. Avrebbe “cuoco” suoi violini, accelerando il processo di essiccazione naturale attraverso il fumo o l’uso di sostanze chimiche. I suoi violini tipicamente rossi sono tra i più grandi di tutti i violini. Ha fatto molte copie di violini Stradivari, anche replicando dettagli come la vernice e le etichette.

I Violini di Lupot e Silvestre
Nello stesso anno nasce come Vuillaume, Nicolas Lupot, 1758-1824, aperto un laboratorio a Parigi.

E ‘stato nominato Liutaio al re e il suo strumento rendendo Stradivarius imitato più da vicino di chiunque altro prima o dopo. Il suo lavoro è conosciuto in tutto il mondo e il suo violino possono essere riconosciuti per la loro finitura brillante trama con schienali in legno fiammato.

Per gli strumenti di lavorazione delicata e fine i violini di Pierre Silvestre, 1801-1859, spiccano, ed è deplorevole che così pochi sono ora da trovare. L’uso del legno di qualità eccellente, soprattutto ha copiato il lavoro di Stradivari, ma senza raggiungere la qualità del maestro di carattere in suoi strumenti.

L’Arco
Un francese di nome Tourte è considerato la figura più importante nello sviluppo dell’arco moderno. Archetti francesi sono generalmente più costosi rispetto ai loro omologhi inglese o tedesco e si pensa di essere di un disegno superiore. Questo potrebbe essere perché la Francia era il centro del mondo violino nel 19 ° secolo e ha prodotto la luce, archi skippy di Voirins e poi gli archi più pesanti forte Sartory.

Violino francese come un investimento
Un violino francese può essere buono un investimento come uno strumento italiano. Il valore di questi strumenti aumentato drammaticamente nella metà del 20 ° secolo, dovuto all’aumento del numero di collezionisti interessati. Prima di acquistare un violino francese, controllare che le carte sono l’autenticazione di un autenticatore reputazione.

Leggi tutto: Caratteristiche Violino francese | eHow.com http://www.ehow.com/info_8739748_french-violin-characteristics.html # ixzz1XNG3U0sx

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche